Sebastian Vettel F1, GP Cina 2019: “Mi tengo il podio, ma c’è tanto da lavorare…”

Sebastian Vettel fa buon viso a cattivo gioco dopo un fine settimana del Gran Premio della Cina 2019 di Formula Uno davvero poco soddisfacente sia per lui, sia per la Ferrari. Il terzo posto finale non può certo far sorridere il quattro volte campione del mondo e le sue parole nelle interviste di ritiro sotto il podio lo confermano. “Sono contento per il terzo posto, ma la gara è stata davvero dura. Abbiamo provato a stare con le Mercedes, ma erano veramente troppo veloci per noi, e lo hanno dimostrato sin dal via”.

L’unico momento di rilievo della gara di Shanghai per il tedesco è stato il duello con Max Verstappen per difendere il podio. “Sì, abbiamo vissuto una piccola battaglia. Sapevo che ci avrebbe provato al termine del rettilineo. L’ho visto negli specchietti, gli ho lasciato l’interno, per poi rispondere in uscita di curva. Abbiamo avuto un ruota-a-ruota emozionante ma per mia fortuna sono riuscito a prendere una vettura di vantaggio prima dell’ultima curva e, da quel momento, ho potuto gestire il mio terzo posto”.

La gara di Vettel ha visto anche l’ordine di scuderia iniziale, quando l’ex Red Bull si è visto consegnare la posizione da Charles Leclerc. Una decisione difficile per il team ma, in quel momento, mi sembrava di averne di più rispetto a Charles. Dopo essere passato, però, non sono riuscito ad avere un buon ritmo, ho anche commesso un paio di bloccaggi in frenata che hanno rovinato le mie gomme, peccato”.

La conclusione del fine settimana di Shanghai, tuttavia, è lapidaria: “Volevamo stare assieme alle Mercedes e combattere per la vittoria, non lottare con le Red Bull. C’è tanto da lavorare, tantissimo. Oggi proprio non avevamo ritmo”.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
GP Cina 2019 Mondiale F1 2019 Sebastian Vettel

ultimo aggiornamento: 14-04-2019


Lascia un commento

Ginnastica artistica, Europei 2019: Finali di Specialità, l’Italia si gioca tre carte. Macchini ci prova alla sbarra, Edalli e Bartolini outsider

Ciclismo, Jakob Fuglsang: “Decisione molto strana della giuria, sono deluso”