Strade Bianche 2019: il percorso ai raggi X. Arrivo in Piazza del Campo dopo oltre 60 km di sterrato


Torna la battaglia sugli sterrati senesi, con la 13ma edizione della Strade Bianche, una delle classiche più affascinanti del calendario internazionale, che si correrà sabato 9 marzo. Quest’anno i corridori dovranno affrontare 63 km sterrato, divisi in 11 settori, prima dello spettacolare arrivo in Piazza del Campo a Siena. Andiamo quindi ad analizzare il percorso della Strade Bianche ai raggi X.

Si parte da Siena e dopo 18 km si affronta il primo settore sterrato (2.1 km) e a seguire il secondo (5.8 km), subito impegnativo, con un tratto in salita con pendenze in doppia cifra. A Radi ci sarà il terzo settore (4.4 km) e poi quello di “La Piana” (5.5 km), affrontato sin dalla prima edizione. Dopo 56 km si affronta la salita di Montalcino su strada asfaltata (4 km al 5%). Al km 75 ci sarà poi il primo momento cruciale con il quinto e il sesto settore di sterrato, entrambi impegnativi, per un totale di quasi 20 km (11.9 e 8.0), intervallati da un solo chilometro in asfalto. Sarà importante resta in testa, perché in caso di cadute o incidenti meccanici, si rischia di compromettere la corsa. Tratto poi per rifiatare, in cui è posto il rifornimento fisso, prima di arrivare a Monteroni d’Arbia, dove inizia il settimo settore di San Martino in Grania (9.5 km).

A 54 km dal traguardo, a Ponte del Garbo, si affronta il settore più impegnativo, l’ottavo, lungo 11.5 km e quasi tutto in salita, con pendenze molto dure nei pressi di Monte Sante Marie. Dopo 20 km ci saranno poi gli ultimi tre sterrati, il nono, uno strappo di 800 metri, il decimo (2.4 km), caratterizzato dalla salita di Colle Pinzuto e infine quello delle Tolfe (1.1 km), in cui è presente un’altra dura salita. All’arrivo mancheranno 12 km, ma le difficoltà non sono certo finite, visto che giunti a Siena, ai -2 km viene imboccata la via Esterna di Fontebranda con pendenze fino al 9%, poi ai 900 metri si supera la Porta di Fontebranda e la strada diventa lastricata, con il tratto più duro ai 500 metri, in via Santa Caterina, con punte al 16%. Da qui in poi bisognerà solo pennellare le ultime curve per poter arrivare a braccia alzate sul traguardo in Piazza del Campo.

 

 

alessandro.farina@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Strade Bianche

Lascia un commento

scroll to top