Scherma, Coppa del Mondo 2019: sciabolatrici impegnate ad Atene. Obiettivo altro podio con la squadra


Da Padova ad Atene. La Coppa del Mondo di sciabola si divide questo fine settimana tra Italia e Grecia. Nella capitale greca scenderanno in pedana le donne e dovrà essere la gara del riscatto per le azzurre, dopo una prestazione molto negativa a Il Cairo.

In Egitto la migliore era stata Michela Battiston, capace di arrivare agli ottavi di finale. Battiston è stata l’unica tra le azzurre presente in tabellone a spingersi tra le migliori sedici, mentre tutte le altre connazionali sono state eliminate con largo anticipo. Grande voglia di rivalsa sicuramente l’avranno Rossella Gregorio ed Irene Vecchi, subito uscite al primo turno e che restano le migliori carte da podio per l’Italia.

Vecchi ha conquistato l’unico podio della stagione a livello individuale, con il terzo posto a Salt Lake City nella gara vinta dalla francese Cecilia Berder davanti all’ungherese Anna Marton, vincitrice nella prova d’esordio ad Orleans. Non ha ancora vinto in stagione l’ucraina Olga Kharlan (terza a Il Cairo), mentre la sua principale rivale, la russa Sofya Velikaya, si è imposta proprio nel Grand Prix in Egitto.

Nelle prove a squadre finora dominio della Francia, che ha ottenuto due vittorie davanti a Russia ed Ungheria. L’Italia, però, è sempre salita sul podio con due terzi posti consecutivi. Anche ad Atene sarà confermato il quartetto formata da Irene Vecchi, Martina Criscio, Rossella Gregorio e Loreta Gulotta. Obiettivo centrare ancora un piazzamento sul podio.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Bizzi/Federscherma

Lascia un commento

scroll to top