Basket, Eurolega 2019, Simone Pianigiani: “Volevamo regalare un’altra notte speciale a Milano. Non facciamo calcoli per il futuro”

Simone Pianigiani A|X Armani Exchange Milano - Olympiacos Piraeus EuroLeague 2018/19 Milano, 14/03/2019 Foto Silvia Fassi / Ciamillo


C’è gioia, ma anche necessità di mantenere il mirino ben puntato sulle ultime quattro partite contro Real Madrid, Panathinaikos, Fenerbahce e Anadolu Efes, nelle dichiarazioni che escono da qualsiasi bocca targata Olimpia Milano dopo la vittoria sull’Olympiacos. La prima notte veramente importante di questo finale di stagione regolare è terminata bene, ma ce ne sono altre quattro da vivere col fiato sospeso all’ombra del Duomo, per arrivare al risultato raggiunto per l’ultima volta nel 2014.

Queste le parole di coach Simone Pianigiani a Eurosport: “Siamo stati difensivamente molto solidi, è chiaro che nella ripresa abbiamo fatto meglio in difesa. Non possiamo giocare quarti come il secondo, però sono felice e soprattutto abbiamo iniziato la partita bene. Abbiamo iniziato un grande terzo quarto. Ci serve vivere partite così, momenti come questo. E’ chiaro che la strada per arrivare ai playoff è ancora lunga, ma continuiamo a correre in questa direzione. E’ una grande partita per noi, una grande vittoria. Dobbiamo giocare con parecchi squadroni, potremmo anche perderle tutte e quattro. Dobbiamo affrontarle una alla volta, abbiamo un progetto e il fatto di essere qui in zona playoff a questo punto dell’Eurolega è un grande risultato anche con tutti i grandi infortuni che abbiamo avuto. Noi dobbiamo lavorare sulla nostra mentalità più che controllare la classifica e guardare dove siamo in questo momento“.

Il coach dell’Olimpia ha poi proseguito in sala stampa: “Avevamo bisogno del ritmo di Mike James, della presenza di Jeff Brooks. Volevamo regalare un’altra notte speciale al nostro pubblico ed è successo, proprio come contro il Maccabi. I tifosi ci hanno dato energia speciale, grande spinta: quest’atmosfera è la fotografia di quello che vogliamo essere. Il calendario resta proibitivo, quindi non facciamo calcoli come non li abbiamo mai fatti“.

A Eurosport si è espresso anche Kaleb Tarczewski: “Abbiamo fatto un gran lavoro in difesa e a rimbalzo, siamo stati bravi a restare insieme come squadra. E’ chiaro che non è facile dover rinunciare a Gudaitis, ma per me è una grande opportunità e sto cercando di sfruttarla fino in fondo“.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Lascia un commento

scroll to top