Sci alpino, Mondiali 2019: le pagelle della combinata. Format da cancellare, Paris fa il massimo e Tonetti paga l’ottima discesa


Alexis Pinturault ha vinto la medaglia d’oro nella combinata maschile dei Mondiali di Are. Il francese si è imposto davanti allo sloveno Stefan Hadalin e all’austriaco Marco Schwarz. Quarto posto amaro per un Riccardo Tonetti che incredibilmente ha pagato l’ottima discesa fatta. Queste le pagelle di una gara che ormai si avvia giustamente alla cancellazione, con la FIS che ha fatto l’ennesima figuraccia in questa specialità.

Alexis Pinturault 7: era il grande favorito della vigilia, ma è stato baciato dalla fortuna in questa combinata. Prima la partenza abbassata in discesa, poi l’opaca prestazione in discesa lo ha portato a partire con un pettorale favorevole in slalom e non è stato nemmeno brillante tra i pali stretti. La pista rovinata ha fatto il resto e lui si è trovato sul gradino più alto del podio

Stefan Hadalin 7,5: ha sfruttato perfettamente il numero uno in slalom. Miglior tempo assoluto nella prova tra i pali stretti ed una rimonta semplicemente pazzesca, che gli ha permesso di conquistare una medaglia d’argento davvero sorprendente. Bravo e fortunato.

Marco Schwarz 6,5: si prende il bronzo, ma in slalom ha deluso, prendendo ben 85 centesimi da Hadalin e oltre sette decimi da Pinturault. Da uno del suo calibro tra i rapid gates era ipotizzabile una prestazione sicuramente diversa, con la medaglia d’oro che era raggiungibile.

Riccardo Tonetti 6,5: sembra incredibile, ma deve rimpiangere la straordinaria discesa fatta al mattino. Il sedicesimo posto in velocità lo ha costretto a partire con un pettorale troppo alto in slalom e con il manto nevoso ormai molto rovinato. L’altoatesino ci ha provato, ma alla fine è quarto a due decimi dalla medaglia con molti rimpianti.

Dominik Paris 6,5: non poteva davvero fare di più. Ha vinto la discesa ed in slalom ci ha veramente provato. Alla fine è nono dopo una manche di coraggio, ma il tracciato molto complicato e un terreno ormai distrutto non gli hanno permesso di lottare per una medaglia.

Combinata 2: un format ormai da cancellare. Lo spettacolo televisivo non esiste ed oggi ad Are l’ennesima figuraccia da parte della FIS. Prima la farsa di una discesa breve, poi uno slalom che come sempre ha premiato i primi numeri (dunque gli slalomisti) con un terreno che si è distrutto quasi subito ed un regolamento folle che permette ad un allenatore di una nazionale (oggi quello francese) di tracciare la manche di slalom.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS DI SCI ALPINO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Lascia un commento

scroll to top