Nuoto, Manuel Bortuzzo resterà paralizzato. La triste notizia dai medici del San Camillo


Manuel Bortuzzo resterà paralizzato. Questa è la triste notizia che arriva dai medici del San Camillo, i dottori sono stati molto chiari in conferenza stampa: “Con le attuali conoscenze della scienza neurologica non ci può essere una ripresa del movimento delle gambe“. Il giovane nuotatore era rimasto ferito in una sparatoria a Roma sabato notte, il ragazzo è rimasto vittima di uno scambio di persona e purtroppo non potrà tornare a camminare. Alberto Delitala, il chirurgo che ha operato Bortuzzo, ha spiegato la situazione: “Nonostante la decompressione del midollo, il midollo non conduce. Abbiamo effettuato uno studio bioelettrico che ha evidenziato una lesione midollare completa. E questo ci porta a dire che con le attuali conoscenze della scienza neurologica non ci possa essere una ripresa del movimento delle gambe”.

Al momento è ancora troppo presto per sciogliere la prognosi come ha ribadito il dottor Emiliano Cingolani ma se tutto procederà regolarmente nel decorso post operatorio il ragazzo potrà essere trasferito in un centro di riabilitazione. Parla anche papà Franco: “Io voglio mio figlio a casa. Sono le ore più pesanti, drammatiche. Ma bisogna farsi forza, qui al San Camillo c’è l’eccellenza. Lui si allena 19 chilometri al giorno. È un ragazzo tranquillo, mai stato rissoso. È a Roma per coltivare il suo sogno”.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina Facebook Manuel Bortuzzo

Lascia un commento

scroll to top