Karate, Premier League Dubai 2019: seconda tappa stagionale, Angelo Crescenzo la punta azzurra


Questo fine settimana a Dubai (Emirati Arabi Uniti) si svolgerà la seconda tappa stagionale della Premier League di karate. Dopo l’esordio a Parigi, i migliori atleti del mondo torneranno a sfidarsi sul tatami per conquistare un successo nel massimo circuito internazionale e ottenere anche punti importanti per il ranking olimpico. In gara ci saranno quasi 800 atleti provenienti da 86 differenti paesi e anche l’Italia sarà presente con i suoi atleti più forti.

La punta azzurra sarà Angelo Crescenzo, che è pronto a confermarsi tra i migliori nei -60 kg per mantenere vivo il sogno olimpico. Il 25enne campano, dopo il titolo iridato conquistato a Madrid, ha subito aperto al meglio la stagione con un secondo posto a Parigi e l’obiettivo sarà quello di raggiungere la finale anche a Dubai. Continuare questa striscia di risultati permetterebbe infatti a Crescenzo di mantenersi al comando del ranking nella propria categoria di peso e fare quindi un ulteriore passo in avanti nel percorso di qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Stesso obiettivo per Viviana Bottaro nel kata. La 31enne nativa di Genova è salita ancora una volta sul podio nella capitale francese e riuscire a ripetersi in questo appuntamento le permetterebbe di consolidare ulteriormente il quarto posto nel ranking olimpico, che dà diritto al pass per Tokyo. Cerca conferme anche Luca Maresca (-67 kg) dopo il secondo posto di Parigi. Luigi Busà (-75 kg) cerca invece riscatto dopo un esordio stagionale sottotono, insieme a Mattia Busato (kata), Silvia Semeraro (-68 Kg), Clio Ferracuti (+68 Kg), Michele Martina (-84 kg) e Simone Marino (+84 kg), tutti atleti della Nazionale che sono usciti troppo presto nella prima gara dell’anno.

Attesa poi per le giovani Carola Casale e Alessandra Mangiacapra, entrambe medagliate tra le Under21 agli Europei Giovanili di Aalborg. Casale ha conquistato l’oro nel kata ed è pronta a tornare subito protagonista, considerando anche che insieme a Noemi Nicosanti e Michela Pezzetti gareggerà nel kata a squadre con l’obiettivo concreto di raggiungere la finale. Mangiacapra ha ottenuto invece l’argento e vista l’assenza per infortunio di Sara Cardin nei -55 kg, proverà ad essere lei la migliore italiana della categoria.

 

 

alessandro.farina@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: WKF

Lascia un commento

scroll to top