Hockey ghiaccio, l’Italia chiude il suo Euro Ice Hockey Challenge con un bilancio positivo


Si chiude con due vittorie e una sconfitta il percorso dell’Italia all’Euro Ice Hockey Challenge che ha permesso alla Nazionale di centrare il secondo posto nel proprio raggruppamento alle spalle della Slovenia, l’unica squadra in grado di sconfiggere gli Azzurri. Le vittorie su Bielorussia all’esordio, e contro l’Ungheria nella giornata di sabato (un sofferto 1-0 al supplementare) impreziosiscono il bottino del roster italiano che, a questo punto, si concentrerà sul mese di aprile, in vista della preparazione verso i Mondiali di Top Division che si terranno a Bratislava, in Slovacchia, nel mese di maggio.

La kermesse disputata in terra slovena a Bled, ha dimostrato che la compagine allenata da coach Clayton Beddoes sta muovendo passi in avanti a livello di amalgama di squadra e di crescita a livello generale, con qualche difetto ancora da limare. La vittoria all’esordio contro la Bielorussia (3-2) è stata forse sottovalutata un po’ troppo, dato che nell’ultimo turno gli stessi bielorussi hanno sconfitto la Slovenia con il punteggio di 3-2 dopo il supplementare. Il ko contro i padroni di casa poteva forse essere preventivabile, ma non ha certo messo in mostra una Italia dimessa o sottotono, anzi. Le risposte positive sono arrivate anche nel match conclusivo contro l’Ungheria, contro la quale non vincevamo da diverso tempo.

A questo punto la Nazionale si prepara per affilare le armi in vista dei Mondiali di Top Division. La speranza è che i buoni segnali visti a Bled possano essere sottolineati anche in quella occasione, con una formazione che si dovrà presentare all’evento nel migliore dei modi e con tante certezze.

Al termine dell’incontro con l’Ungheria, Tommaso Traversa, attaccante dell’Italia ha rilasciato le sue considerazioni al sito ufficiale FISG.it: “C’è sempre soddisfazione a vincere, soprattutto contro un avversario che conosci molto bene come l’Ungheria. Prima della partita ci eravamo posti l’obiettivo di arrivare al successo contro i magiari visto che mancava da tanto tempo. Direi che abbiamo creato tante occasioni ed alla fine il risultato ci premia e dobbiamo anche ringraziare la difesa per come ha indirizzato la partita”.

“Sul torneo nel suo complesso – prosegue – c’è il rammarico per la sfida contro la Slovenia perché sapevamo che era lo scoglio più duro. Dobbiamo sicuramente migliorare sul piano delle penalità per evitare di spendere energie ulteriori. Globalmente è sempre un’esperienza importante affrontare delle squadre ben attrezzate e che t’impegnano sul ritmo per tutto l’arco della gara. Ma quello che ci tengo a dire è che l’EIHC è importante per creare ed armonizzare il gruppo. Abbiamo davanti a noi un Mondiale di notevole spessore dove dovremo giocare all’unisono e di squadra. Alcuni avversari hanno dei roster con delle individualità di altissimo livello ma noi cercheremo di rispondere con il gruppo. Comunque esperienza molto positiva questo EIHC.”

CLASSIFICA EIHC BLED

# Squadra GP W W* L +/- PTS
1 Slovenia 3 2 0 1 3 7
2  Italia 3 1 1 1 1 5
3 Ungheria 3 1 0 2 -2 4
4 Bielorussia 3 1 0 2 -2 2

 

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Italia Hockey ghiaccio Paolo Bona / Shutterstock.com

Lascia un commento

scroll to top