Vela, Coppa del Mondo Miami 2019: Italia a caccia del podio nel windsurf e con i 470 nel primo evento della stagione


Dal 29 gennaio al 3 febbraio si disputerà a Miami la seconda tappa della Coppa del Mondo 2018-2019 di vela, prima competizione di cartello dell’anno solare 2019 per le classi olimpiche. Dopo aver rotto il ghiaccio con la Coppa ad Enoshima, in occasione della tappa d’apertura disputata a settembre sul campo di regata olimpico (dove si gareggerà ai Giochi di Tokyo 2020), la Nazionale italiana proverà a ben figurare sulla baia di Biscayne per inaugurare nel migliore dei modi una stagione ricca di appuntamenti importanti.

Sono 21 le imbarcazioni azzurre pronte a scendere in acqua nel primo evento internazionale del 2019 riservato alle classi olimpiche, con l’Italia che sarà assente solo nel Finn e nel Nacra 17 (categoria in cui le coppie Tita-Banti e Bissaro-Frascari salirono sul podio a Enoshima). La spedizione del Bel Paese ha grandi ambizioni specialmente nel windsurf con Mattia Camboni (quarto nella prima tappa), Flavia Tartaglini e Marta Maggetti, ma potrà contare su due equipaggi molto competitivi anche tra i 470, con le coppie Di Salle-Dubbini (terze a Enoshima) e Ferrari-Calabrò a caccia di conferme dopo un 2018 molto positivo sia a livello giovanile che a livello seniores (con il pass olimpico centrato alla prima occasione utile).

Sarà molto importante testare la competitività degli azzurri nelle classi in cui non è ancora stata raggiunta la qualificazione olimpica in vista di un prosieguo della stagione decisivo in ottica Cinque Cerchi. Fari puntati dunque sui laseristi Giovanni Coccoluto, Marco Gallo, Nicolò Villa e Gianmarco Planchestainer, a caccia del riscatto dopo una seconda parte di 2018 molto negativa in cui hanno navigato ben distanti dalle posizioni che contano negli appuntamenti importanti. Nel 49er l’imbarcazione composta da Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni può puntare ad un risultato di prestigio per cominciare nel migliore dei modi la stagione e di conseguenza per dimenticare la grande delusione della rassegna iridata di Aarhus, in cui sfumò per un soffio la prima chance di qualificazione olimpica proprio all’ultima regata. La selezione tricolore punta ad un buon risultato anche nel Laser Radial con Carolina Albano e Silvia Zennaro, mentre nel 49erFX la coppia formata da Maria Ottavia Raggio e Jana Germani proverà a giocarsi un piazzamento tra i primi dieci.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Profilo FB Camboni

Lascia un commento

scroll to top