Tiro con l’arco, Indoor World Series Nimes 2019: Marcella Tonioli in finale per il bronzo nel compound, molto bene Aiko Rolando nel ricurvo juniores


La quarta tappa delle Indoor World Series 2018-2019 è entrata oggi nel vivo a Nimes (Francia) con la chiusura delle qualificazioni e lo svolgimento dei tabelloni ad eliminazione diretta di tutte le categorie fino alle semifinali. Domani sono in programma tutte le finali, con l’Italia che proverà a recitare un ruolo da protagonista con tre atlete capaci di strappare il pass per l’ultima giornata di gare francesi.

Partiamo dalle categorie senior con la grande cavalcata di Marcella Tonioli nel tabellone del compound, in cui la nostra portacolori è riuscita a raggiungere la semifinale sconfiggendo la russa Viktoria Balzhanova, la coreana Song Yun Soo e la danese Tanja Jensen (solo allo shoot-off dopo un 147-147), per poi avere la peggio contro la tedesca Janine Meissner con lo score di 144-145. L’azzurra tirerà per il bronzo contro la russa Natalia Avdeeva, settima testa di serie del seeding, battuta nell’altra semifinale dalla sud coreana So Chaewon. Eliminazione al primo turno (ai sedicesimi di finale) per le altre due italiane qualificate Sara Ret ed Anastasia Anastasio. Al maschile il Bel Paese non è riuscito a portare rappresentanti agli ottavi di finale, con Sergio Pagni, Valerio Della Stua, Alberto Simonelli e Viviano Mior usciti di scena al primo turno del tabellone principale. Da registrare la sconfitta in semifinale dell’olandese Mike Schloesser, n.1 del ranking e vincitore della tappa di Macau, che affronterà perciò la finalina contro il danese Stephan Hansen, mentre l’atto conclusivo vedrà un derby statunitense tra Kris Schaff e Braden Gellenthien.

Nell’arco olimpico maschile i due azzurri qualificati al tabellone dei 32, Marco Morello e Massimiliano Mandia, hanno cominciato nel migliore dei modi con un primo turno di altissimo livello in cui hanno battuto rispettivamente Viktor Ruban e Park Seongcheol, ma si sono poi dovuti arrendere alle grandi prestazioni dell’ucraino Makarevich e del coreano Lee (i quali hanno poi raggiunto la finalissima) agli ottavi di finale. Al femminile è arrivata una buonissima prestazione di Claudia Mandia, 12^ in qualifica e capace di passare un turno per 6-4 contro la britannica Kate Dunnighan prima di subire una bruciante sconfitta allo shoot-off (8-10) per mano della sud coreana Jin Yun. La finale del ricurvo femminile vedrà fronteggiarsi l’americana Casey Kaufhold con la sud coreana Kang Chae Young.

A livello juniores la selezione tricolore ha raccolto buoni riscontri specialmente tra le ragazze, con Aiko Rolando qualificata per l’atto conclusivo del ricurvo grazie ai successi con Noelia Asiain, Ece Ozturk, Katrine Hillestad (giustiziera agli ottavi dell’azzurra Karen Hervat) e Garcia Natalia (sconfitta allo shoot-off 10-8). L’azzurrina sfiderà in finale per l’oro la turca Selin Satir. Nel compound femminile è arrivato lo stop in semifinale per Elisa Roner, battuta abbastanza nettamente dalla statunitense Faith Miller ma ancora in gioco per il terzo gradino del podio (sfiderà la temibile britannica Mason nella finale per il bronzo).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FITArco

Lascia un commento

scroll to top