Salto con gli sci, Coppa del Mondo Sapporo 2019: Maren Lundby domina le qualificazioni, Elena Runggaldier è 7^ e Lara Malsiner 24^

Maren Lundby | Credits: Danny Iacob / Shutterstock


Riparte la Coppa del Mondo 2018-2019 di salto con gli sci femminile con il primo atto della terza tappa stagionale a Sapporo, in Giappone, nel primo appuntamento della trasferta asiatica che si concluderà tra una settimana a Zao. Le qualificazioni odierne hanno definito le 40 partecipanti alla gara di domani e hanno fornito indicazioni interessanti sui valori messi in campo dalle principali protagoniste e candidate per il successo.

La norvegese Maren Lundby si è imposta in qualifica con una prova mostruosa che le ha permesso di staccare le dirette inseguitrici di più di 16 punti, confermando il suo ottimo rapporto con il trampolino HS137 di Sapporo (sul quale ha vinto le ultime tre gare di fila). La campionessa olimpica in carica ha sfruttato un buon corridoio di vento frontale per stampare una misura eccezionale da 134 metri con ottime valutazioni dei giudici, facendo il vuoto rispetto alla concorrenza e iniziando nel migliore dei modi un mese fondamentale nella corsa alla Sfera di Cristallo. La padrona di casa nipponica Sara Takanashi non ha deluso e ha impressionato positivamente ottenendo il secondo punteggio con 119.5 metri e 121 punti, nonostante un vento alle spalle abbastanza sostenuto che ha certamente penalizzato la misura finale. Terza piazza per l’austriaca Daniela Iraschko-Stolz, che ha confermato gli ottimi salti di allenamento con una buonissima prestazione anche in qualificazione (125.5 metri e 119.1 punti), mentre la leader della classifica generale di Coppa del Mondo Katharina Althaus ha chiuso quarta con 122.5 metri, ad appena un decimo di punto dal terzo posto.

In chiave Italia è arrivato un ottimo riscontro da parte di Elena Runggaldier, a suo agio su questo trampolino sin dai salti di allenamento e autrice della migliore prestazione della stagione con un settimo posto di grande valore. L’azzurra ha messo a segno un’ottima misura (115.0) nonostante condizioni di vento leggermente sfavorevoli, totalizzando 108.4 punti e proiettandosi con grande fiducia verso le gare del weekend, in cui proverà ad entrare in top10. Qualificazione ottenuta abbastanza agevolmente anche dalla seconda azzurra in gara, Lara Malsiner, che non ha però destato un’ottima impressione raccogliendo una 24^ piazza discreta ma distante dalle posizioni che contano. La 18enne nativa di Vipiteno non ha sfruttato appieno una leggera folata di vento frontale ed è atterrata a quota 108 metri totalizzando 87.1 punti con valutazioni dei giudici discrete, perciò servirà un cambio di passo a partire dalla prima manche di domani per andare a punti ambendo alla top15 di tappa.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credits: Danny Iacob / Shutterstock

Lascia un commento

scroll to top