Pattinaggio artistico, Europei 2019: meravigliosi Della Monica-Guarise, terzi dopo il corto delle coppie d’artistico. Azzurri in corsa per una medaglia


Nicole Della Monica e Matteo Guarise si sono piazzati in terza posizione dopo lo short program delle coppie ai Campionati Europei di pattinaggio artistico, quest’anno in scena fino al 27 gennaio nella città di Minsk (Bielorussia).

Gli atleti allenati da Cristina Mauri sono stati protagonisti di un programma meraviglioso in cui hanno eseguito senza alcun tipo di sbavatura tutti gli elementi del layout: sulle sensuali note blues di “Never Tear Us Apart” di Joe Cocker, gli azzurri hanno cominciato la prova atterrando un ottimo triplo salchow in parallelo, eseguendo successivamente il triplo twist (livello 3) e il triplo rittberger lanciato. Dopo il difficile e originale sollevamento del gruppo 4 (livello 4), gli atleti delle Fiamme Oro hanno ben realizzato la spirale indietro esterna, unica a ricevere livello 4 dell’intera gara, concludendo il programma con la serie di passi (livello 4) e con la trottola combinata in parallelo.

Con un ottimo riscontro sulle componenti del programma i nostri ragazzi hanno dunque conquistato l’elevato punteggio e nuovo primato personale di 73.70 (40.58, 33.12), sfiorando il secondo posto occupato provvisoriamente dai Campioni Europei in carica Evgenia Tarasova-Vladimir Morozov, autori di una performance valutata 73.90 (38.50, 35.40), ricca di elementi di grande qualità come ad esempio l’altissimo triplo twist (chiamato livello 4) e il triplo rittberger lanciato, viziata però da un grave errore nel triplo toeloop in parallelo, giustamente degradato dal pannello  tecnico.

A portarsi provvisoriamente al comando della classifica con 76.55 (40.69, 35.86) sono stati i francesi Vanessa James e Morgan Ciprès. I vincitori dell’ultima Finale del Grand Prix, malgrado non siano riusciti a raccogliere il massimo dei livelli in alcuni elementi (Twist, sequenza di passi, trottola in parallelo e spirale, tutti chiamati livello 3) hanno avuto la meglio grazie alla grande qualità tecnica proposta, in particolare nel triplo toeloop in parallelo, nel triplo flip lanciato e, soprattutto, nel complesso sollevamento del gruppo 4, oltre che per la superiorità sulle components.

Positiva la prestazione della seconda coppia azzurra in gara formata da Rebecca Ghilardi e Filippo Ambrosini, attualmente in ottava posizione  dopo una performance contrassegnata dalla buona esecuzione, tra gli altri, di elementi come il doppio axel in parallelo e il sollevamento, valutata complessivamente 54.48 (29.66, 24.82). Interessantissima infine la prova dei russi Aleksandra Boikova-Dmitrii Kozlovskii che, in quarta posizione attuale con 72.58, cercheranno di impensierire Della Monica-Guarise nel programma libero. Servirà dunque massima concentrazione ai nostri campioni per poter conquistare la prima, meritatissima, medaglia europea della carriera.

 

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLA GARA DI DELLA MONICA-GUARISE

 

CLASSIFICA SHORT PROGRAM COPPIE DI ARTISTICO

Pl. Name Nation Points SP FS
1 Vanessa JAMES / Morgan CIPRES
FRA
76.55 1 Q
2 Evgenia TARASOVA / Vladimir MOROZOV
RUS
73.90 2 Q
3 Nicole DELLA MONICA / Matteo GUARISE
ITA
73.70 3 Q
4 Aleksandra BOIKOVA / Dmitrii KOZLOVSKII
RUS
72.58 4 Q
5 Daria PAVLIUCHENKO / Denis KHODYKIN
RUS
65.89 5 Q
6 Minerva Fabienne HASE / Nolan SEEGERT
GER
60.08 6 Q
7 Miriam ZIEGLER / Severin KIEFER
AUT
57.70 7 Q
8 Rebecca GHILARDI / Filippo AMBROSINI
ITA
54.48 8 Q
9 Laura BARQUERO / Aritz MAESTU
ESP
53.89 9 Q
10 Lana PETRANOVIC / Antonio SOUZA-KORDEIRU
CRO
50.99 10 Q
11 Zoe JONES / Christopher BOYADJI
GBR
45.33 11

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

One Reply to “Pattinaggio artistico, Europei 2019: meravigliosi Della Monica-Guarise, terzi dopo il corto delle coppie d’artistico. Azzurri in corsa per una medaglia”

  1. riax ha detto:

    Devo fare sinceri complimenti a chi ha commentato in diretta:
    puntuale, preciso e con una competenza tecnica RARA in normali giornalisti ( che non possono essere esperti di tutto).
    Si capisce che è “del mestiere”.
    E quindi un plauso anche a OAsport per la scelta dei collaboratori.

Lascia un commento

scroll to top