LIVE Sci alpino, Combinata Wengen 2019 in DIRETTA: Trionfo di Schwarz! Doppio podio Francia, Tonetti e Innerhofer da top ten


Benvenuti alla DIRETTA LIVE della combinata di Wengen, Svizzera, valevole per la Coppa del Mondo maschile di sci alpino 2019. Una gara totalmente imprevedibile e dove può succedere di tutto. La combinata è storica in quel di Wengen ed ormai sono davvero pochissime quelle che si disputano nella stagione che è difficile trovare un vero favorito. Forse il francese Alexis Pintuarault è il principale candidato alla vittoria finale, visto che va forte in slalom e sa difendersi anche in discesa libera. Una prova veloce che sarà comunque difficile visto il sempre insidioso tracciato di Wengen e dunque i velocisti possono anche dire la loro e tra questi ci sono sicuramente Christof Innerhofer e Dominik Paris, che hanno l’obiettivo di guadagnare tanto in discesa per poi provare il miracolo in slalom.

La prima manche dello combinata di Wengen scatterà alle ore 10.30 con lo slalom, mentre la seconda prenderà il via alle ore 14.00 (ovviamente la discesa). OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE dell’evento, per non perdersi nemmeno un secondo dello spettacolo del mitico tracciato svizzero. Foto: Cristiano Barni/Shutterstock

I pettorali di partenzaLe classifiche di Coppa del Mondo di sci

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

15.09: Grazie per averci seguito e appuntamento a domani per la discesa di Wengen

15.05: Questa la classifica finale della combinata di Wengen:

1 SCHWARZ Marco AUT 2:36.92
2 MUFFAT-JEANDET Victor FRA 2:37.34 +0.42
3 PINTURAULT Alexis FRA 2:38.04 +1.12
4 CAVIEZEL Mauro SUI 2:38.15 +1.23
5 BAUMANN Romed AUT 2:38.48 +1.56
6 TRIKHICHEV Pavel RUS 2:38.75 +1.83
7 JANSRUD Kjetil NOR 2:38.79 +1.87
8 TONETTI Riccardo ITA 2:38.88 +1.96
9 KRIECHMAYR Vincent AUT 2:39.23 +2.31
10 INNERHOFER Christof ITA 2:39.31 +2.39

15.03: Vince l’austriaco Schwarz!!! Mantiene il vantaggio nel finale, chiude con 42 centesimi di vantaggio e si aggiudica la combinata di Wengen

15.02: Schwarz all’intermedio ha un vantaggio di 72 centesimi

15.01: E’ secondo Pinturault! Francesi padroni. Il transalpino perde tanto nel finale e chiude a 7 decimi da Muffat-Jeandet. Ora Schwarz

15.00. Pinturault all’intermedio ha un vantaggio di 20 centesimi

14.59: Che prestazione del francese Muffat-Jeandet che guadagna nel finale nei confronti di Caviezel e chiude al primo posto con 81 centesimi di vantaggio!

14.58: Muffat-Jeandet all’intermedio ha 66 centesimi di vantaggio!

14.57: Perde progressivamente lo statunitense Ligety che vede spegnersi i sogni di gloria: è undicesimo a 1″61. Innerhofer nella top ten!

14.56: Ligety all’intermedio ha un ritardo di 50 centesimi

14.55: E’ terzo il russo Trikhichev! Bravo nel finale a limitare i danni dopo una buona prima parte di gara: 60 centesimi di ritardo

14.54: Trikhichev all’intermedio ha un ritardo di 20 centesimi

14.53: Mantiene il vantaggio nel finale lo svizzero Caviezel che chiude con 33 centesimi di vantaggio e scalza Baumann dal primo posto

14.52: Caviezel ha un vantaggio di 57 centesimi all’intermedio

14.51: Continua a perdere il francese Mermillod Blondin che chiude con un ritardo di 1″21: è ottavo alle spalle degli azzurri

14.51: All’intermedio Mermillod Blondin ha un ritardo di 64 centesimi

14.49: Lo svizzero Simonet, dopo una buona prima parte di gara, perde qualcosa di troppo nel finale ed è sesto alle spalle degli azzurri! 89 centesimi di ritardo per l’elvetico. Top ten per Tonetti

14.48: Simonet all’intermedio ha un ritardo di 12 centesimi

14.47: L’azzurro Tonetti disputa una buona gara e si inserisce al terzo posto con 40 centesimi di ritardo da Baumann. Che sorpresa!

14.45: All’intermedio Tonetti è in ritardo di 18 centesimi!

14.45: Perde tanto nel finale lo sloveno Hadalin, specialista dello slalom: è nono con 1″90. Ora Tonetti

14.44: Lo sloveno Hadalin all’intermedio ha un ritardo di 1″03

14.42: Questa la classifica dopo le prime venti discese:

1 BAUMANN Romed AUT 2:38.48 1
2 JANSRUD Kjetil NOR 2:38.79 +0.31
3 KRIECHMAYR Vincent AUT 2:39.23 +0.75
4 INNERHOFER Christof ITA 2:39.31 +0.83
5 CATER Martin SLO 2:39.64 +1.16

14.41: Il croato Zubcic commette diversi errori qua e là ed è solo undicesimo a 2″39 da Baumann

14.40: Il croato Zubcic commette qualche errore di troppo in alto e all’intermedio ha un ritardo di di 1″60

14.39: Il ceco Zabystran con 3″29 di riardo è 15mo. Prova dignitosa del ceco

14.38: Il ceco Zabystran all’intermedio ha un ritardo di 2″33

14.37: E’ secondo il norvegese Jansrud che chiude con 38 centesimi di ritardo da Baumann, perdendo mezzo secondo nell’ultima parte di gara

14.36: Jansrud all’intermedio ha un vantaggio di 30 centesimi

14.35: Bella gara dell’austriaco Baumann che mantiene il vantaggio sul compagno Kriechmayr: primo con 75 centesimi di vantaggio!

14.34: Baumann all’intermedio ha un vantaggio di 99 centesimi

14.33: E’ dietro Innerhofer! Sfortunato l’azzurro per via della visibilità scarsa nella parte alta della pista: 8 centesimi di ritardo per lui

14.33: All’intermedio Innerhofer ha un vantaggio solo di 25 centesimi. Ha perso un secondo!

14.31: Perde tanto nel finale lo slalomista svizzero Aerni che si inserisce al quinto posto con 91 centesimi di ritardo. Ora Innerhofer

14.30: Aerni all’intermedio ha un vantaggio di 7 centesimi

14.29: Lo slalomista norvegese Solevaag subisce un ritardo di 3″58, è 12mo

14.28: Solevaag all’intermedio ha un ritardo di 1″97

14.27: Lo svizzero Muzaton dalla stradina in poi non è competitivo e chiude al sesto posto con 1″41 di ritardo dall’austriaco

14.26: Muzaton all’intermedio con qualche rischio ha un ritardo di 85 centesimi

14.25: Difende la seconda posizione nel finale lo sloveno Cater che chiude con 40 centesimi di ritardo rispetto a Kriechmayr

14.25: Cater all’intermedio ha un ritardo di 14 centesimi

14.24: Lo svizzero Hintermann chiude la sua prova con 1″22 di ritardo. E’ quarto

14.22: Questa la classifica provvisoria dopo le prime dieci discese:

1 KRIECHMAYR Vincent AUT 2:39.80 +0.57
2 BENNETT Bryce USA 2.39.80 +0.57
3 JANKA Carlo 2:40.06 +0.83
4 ROGENTIN Stefan SUI 2:41.16 +1.93
5 GIRAUD MOINE Valentin FRA 2:41.22 +1.99

14.19: Lo statunitense Bennett limita i danni nel finale dopo una parte centrale di gara non eccelsa e si inserisce al secondo posto a 57 centesimi da Kriechmayr

14.18: Bennett all’intermedio ha un ritardo di 42 centesimi

14.17: Un calvario la discesa dello sloveno Cosi che scivola all’ottavo posto a 3″ di distacco da Kriechmayr

14.17: Ritardo di 2″03 all’intermedio per Cosi

14.15: Discreta gara dello svizzero Janka che, sulla pista di casa, chiude al secondo posto a 83 centesimi da Kriechmayr, perdendo mezzo secondo nel finale

14.14: Janka all’intermedio ha un ritardo di di 34 centesimi

14.13: Perde progressivamente il francese Giraud Moine nei confronti di Kriechmayr concludendo al terzo posto a 1″99

14.12: Giraud Moine all’intermedio ha un ritardo di 1″02

14.11: L’austriaco Kriechmayr fa valere le sue capacità da discesista e vola al comando della classifica con 1″93 di vantaggio

14.10: Kriechmayr all’intermedio ha un vantaggio di 1″40

14.09: E’ ultimo al traguardo il ceco Berndt che chiude quinto a 2″28 da Rogentin

14.09: All’intermedio Berndt ha un ritardo di 1″50

14.08: Terzo posto per lo svizzero Roulin che non perde e non guadagna nell’ultimo tratto, chiudendo a 38 centesimi da Rogentin

14.07: Roulin all’intermedio ha un ritardo di 36 centesimi

14.06: Lo statunitense Goldberg recupera nel finale ma non basta. E’ secondo a 16 centesimi dal primo posto

14.05: 36 centesimi di ritardo per Goldberg all’intermedio

14.03: Lo svizzero Rogentin, specialista della discesa rifila 1″85 allo svedese Koell

14.02: Lo svedese Koell chiude la sua prova con il tempo complessivo di 2’43″01

13.59: Schwarz, Pinturault, Muffat-Jeandet i primi tre della classifica dopo lo slalom

13.58: Arriva la notizia della rinuncia di Buzzi e dunque saranno solo tre gli azzurri al via

13.57: Ci sarà l’inversione dei 30 nella seconda manche e il primo a partire sarà lo svedese Koell

13.55: In gara per l’Italia anche Casse e Buzzi, rispettivamente 35mo e 36mo nello slalom su 38 atleti giunti al traguardo

13.52: Quattro gli azzurri al via nella seconda manche della combinata ma di fatto solo due potranno giocarsela per le posizioni che contano. Innerhofer, che ha chiuso al 15mo posto lo slalom, riuscendo a limitare i danni e Tonetti che ha chiuso nono lo slalom ma dovrà difendersi in discesa

13.50: Tra dieci minuti prenderà il via la seconda parte della combinata, rappresentata insolitamente dalla discesa libera che fa da preludio a quella di domani

11.25 A questo punto non ci rimane che ringraziarvi per la cortese attenzione e rimandarvi alle ore 14.00 per la discesa libera! Grazie e buon proseguimento di giornata!

11.24 Comanda Schwarz con 20 centesimi su Pinturault e 87 su Muffat-Jeandet. Quarto Ligety, quinto Trikhichev, sesto Caviezel

11.23 Sebastian Foss-Solevaag (NOR) non dispiace nella sua prova e limita, per quanto possibile, i danni. Arriva al traguardo 16esimo a 2.98.

11.22 Ivan Kuznetsov (RUS) disputa una buona prima parte di manche, poi esce malamente di scena, sbalzato da un dosso.

11.20 Alexander Koell (SVE) completa lo slalom con il 25esimo tempo a 4.74.

11.19 Sandro Simonet (SVI) parte bene nella prima fase, contiene il distacco nel secondo intermedio, arriva al traguardo in ottava posizione a 1.73.

11.18 Istok Rodes (CRO) inforca dopo poche porte.

11.17  Miha Hrobat (SLO) chiude 23esimo a 4.53 dalla vetta.

11.15 Vincent Kriechmayr soffre la pista e conclude 21esimo a 4.13.

11.13 Il prossimo a partire sarà Vincent Kriechmayr. Il discesista austriaco cerca il colpaccio in slalom.

11.12 Stefan Rogentin (SVI) scia letteralmente sulle uova ma limita i danni. Chiude 22esimo a 4.70.

11.11 Nils Mani (SVI) commette diversi errori e, dopo un buon intermedio, inforca e esce di scena.

11.09 Emanuele Buzzi prova a lasciare andare gli sci ma sbaglia pesantemente in più punti con 6.25 da Schwarz in 22esimo posizione.

11.08 Bostjan Kline (SLO) esce a poche porte dall’arrivo dopo una manche in sofferenza totale. Ora Emanuele Buzzi.

11.07 Felix Monsen (SVE) rischia più volte di uscire di scena, quindi inforca davvero a 3 porte dall’arrivo e chiude anzitempo.

11.06 Carlo Janka (SVI) non riesce mai a trovare il giusto ritmo e taglia il traguardo con un deludente 19esimo tempo a 4.12

11.05 Filip Zubcic (CRO) commette errore in serie e arriva comunque decimo a 2.45.

11.04 Luca Aerni (SVI) delude ampiamente e termina solamente 13esimo a 2.96.

11.01 Vediamo Luca Aerni (SVI).

11.00 Jared Goldberg (USA) da discesista fa quello che può e arriva al traguardo con un distacco di ben 4.44 ed è 18esimo.

10.59 Riccardo Tonetti non commette errori e disputa una manche solida. Chiude in ottava posizione a 1.82. Peccato per la pista rovinata.

10.58 Tocca a Riccardo Tonetti!

10.58 Ryan Cochran-Siegle (USA) inforca a metà discesa.

10.57 Stefan Hadalin (SLO) se la cava anche nei tratti più complicati e completa la manche il ottava posizione a 1.84.

10.56 Bryce Bennett (USA) da puro discesista arranca sin dai primi metri e perde decimi su decimi. Chiude la sua prova a 3.72 in 13esima posizione.

10.55 Martin Cater (SLO) arriva al traguardo in totale affanno con un gap di 3.38 in 11esima posizione.

10.54 Aleksander Aamodt Kilde inforca in concomitanza con il secondo intermedio e chiude subito la sua combinata.

10.53 Prossimo a partire il norvegese Aamodt Kilde

10.52 Siamo nel corso della prima pausa, per cui andiamo a rivedere la classifica. Comanda Schwarz con 20 centesimi su Pinturault e 87 su Muffat-Jeandet. Quarto Ligety, quinto Trikhichev, sesto Caviezel.

10.51 Valentin Giraud Moine (FRA) chiude 13esimo con un distacco abissale di 4.12

10.50 Per Dominik Paris si chiude qui la gara odierna. Forse un bene in vista di domani. Eviterà una lunga giornata che avrebbe potuto togliergli energie mentali e fisiche preziose.

10.48 Dominik Paris stringe i denti e sfida le buche della pista. Purtroppo inforca quasi a fine manche, dopo una prova non certo da buttare.

10.48 Christof Innerhofer non riesce mai a trovare il giusto ritmo e arriva decimo a 2.91. Ora Dominik PAris!

10.047 Tocca a Christof Innerhofer!

10.46 Niels Hintermann (SVI) soffre sin dalle prime porte e chiude decimo a 3.56

10.45 Klemen Kosi (SLO) torna dopo la caduta di Bormio ma non va oltre la decima, ed ultima, posizione, a 3.86 dalla vetta.

10.44 Romed Baumann (AUT) scende ovviamente in difesa e chiude nono a 2.72 dal suo connazionale.

10.43 Thomas Mermillod Blondin (FRA) arriva al traguardo con 1.66 da Schwarz in settima posizione. Non una prova da buttare per il francese.

10.42 Ted Ligety (USA) scende con il freno a mano tirato e chiude a 1.20 da Schwarz, in quarta posizione.

10.41 Alexis Pinturault chiude a 20 centesimi da Schwarz in seconda posizione e si candida a grande favorito a questo punto.

10.40 Partito Alexis Pinturault.

10.39  Victor Muffat Jeandet si ferma a 87 centesimi da Schwarz dopo una discesa nella quale non ha commesso grossi errori.

10.38 Vediamo ora Victor Muffat Jeandet.

10.38 Come prevedibile Marco Schwarz fa il vuoto e chiude in 48.77 rifilando 1.51 a Trikhichev.

10.38 Tocca a Marco Schwarz.

10.37 Pavel Trikhichev parte bene nella prima fase, perde parecchio nella seconda, ma rimonta nel finale, andando a chiudere in 50.28. 9 centesimi su Caviezel. Dalla reazione sembra che si aspettasse qualcosa di meglio.

10.36 Pronto a partire il russo Pavel Trikhichev, sul podio l’anno scorso.

10.35 Matthias Mayer soffre parecchio sul ripido quindi inforca poco dopo la metà gara.

10.34 Al cancelletto Matthias Mayer (AUT).

10.33 Kjetil Jansrud scende in difesa nella prima parte e perde 36 centesimi. Nella parte finale non va meglio e chiude a 99 centesimi da Caviezel.

10.32 Parte Kjetil Jansrud.

10.31 Mauro Caviezel ci permette di vedere che la pista presenta diversi punti complicati nei quali si gira molto. Il padrone di casa chiude in 50.37. Vedremo come andranno gli altri rivali.

10.30 PARTITI! Inizia lo slalom della combinata di Wengen!

10.28 Mancano pochi istanti e la gara potrà prendere il via. Il primo al cancelletto di partenza sarà Mauro Caviezel.

10.26 Fortunatamente nel corso della notte è caduta meno neve di quanto fosse prevista. In questo caso gli organizzatori stanno facendo meno fatica a preparare la pista per la discesa. La gara, quindi, dovrebbe svolgersi senza alcun problema.

10.24 Il meteo, come previsto, non è scintillante. Nuvole basse, grigio, e poca visibilità sul Lauberhorn. Proprio per questo si è deciso di posticipare la discesa, sperando che alle 14.00 il peggio sia passato.

10.22 Altri atleti da non sottovalutare assolutamente saranno i norvegesi Kjetil Jansrud e Aleksander Aamodt Kilde, gli austriaci Matthias Mayer e, soprattutto, Marco Schwarz che nello slalom potrebbe fare il vuoto, quindi gli svizzeri Mauro Caviezel e Carlo Janka.

10.20 Andiamo ad analizzare gli italiani al via. Con i pettorali 13 e 14 saranno al via Christof Innerhofer e Dominik Paris che, in combinata, si sono sempre dimostrati solidi e pronti a puntare al podio. Quindi toccherà a Riccardo Tonetti con il 21, che potrebbe pagare una pista rovinata nello slalom. Gli ultimi due al cancelletto saranno Emanuele Buzzi con il 28 e Mattia Casse con il 48. Vedremo se saranno in grado di inserirsi nelle posizioni che contano, provando a limitare i danni nella parte di slalom.

10.18 Alexis Pinturault, poi, è in netta crescita. Nelle ultime settimana ha dimostrato di essersi messo ampiamente alle spalle il periodo più opaco della sua carriera, andando a centrare risultati importanti sia nello slalom che nel gigante. Bentornato al talento francese!

10.16 Una combinata, con tutte le sue variabili, non è certamente la gara più semplice da prevedere o nella quale si può a capire a priori chi sarà il favorito. Ma, conoscendo le caratteristiche dei protagonisti, saranno i francesi Alexis Pinturault e Victor Muffat-Jeandet i probabili candidati al gradino più alto del podio.

10.14 Tornando al presente, come ampiamente annunciato ieri, la struttura della gara odierna è stata rivoluzionata. Si incomincerà con lo slalom, quindi toccherà alla discesa alle ore 14.00. Un cambiamento che, gioco forza, scombinerà i piani in tavola. Vedremo chi sarà più bravo ad adattarsi alla pista nei due casi. Chi, quindi, dovrà soffrire con una pista rovinata nello slalom o chi, invece, potrà sfruttare quella da discesa in maniera impeccabile.

10.12 Tutto è pronto per questa competizione che, com’è ben noto, sarà destinata a sparire da qui alla stagione 2020/2021. Per i polivalenti non è certo una buona notizia, dato che sarà rimpiazzata dai paralleli che, a quanto pare, non a tutti stanno scaldando il cuore..

10.10 Benvenuti sulla meravigliosa pista del Lauberhorn di Wengen! Inizia il fine settimana sulle nevi elvetiche, si parte con la combinata!

Lascia un commento

scroll to top