Ginnastica, classe 2003 sei diventata grande: Fate, benvenute tra le seniores. L’Italia si coccola Villa, Iorio e le gemelle D’Amato


Buon 2019 a tutti, la Polvere di Magnesio entra in una nuova ricca stagione e come tutti gli anni il 1° gennaio rappresenta l’inizio di una nuova vita per moltissime atlete che passano alla categoria seniores: i piccoli fenomeni che si sono distinti tra le under 16 (juniores) fino a pochi giorni fa, oggi diventano grandi a tutti gli effetti e possono partecipare alle competizioni più importanti. L’Italia aspettava da diverso tempo questo momento, finalmente possiamo dirlo: classe 2003, benvenuta nella ginnastica artistica che conta.

Le Fate che hanno dominato in lungo e in largo le competizioni giovanili, oggi si svegliamo in una nuova dimensione ma sempre con il solito sogno: le Olimpiadi di Tokyo 2020, passando per i Mondiali che si disputeranno a Stoccarda nel mese di ottobre. Giorgia Villa, Asia D’Amato, Alice D’Amato, Elisa Iorio: questo è il magico quartetto che l’Italia si sta coccolando da tempo con la speranza di ottenere risultati di punta a livello internazionale, con l’auspicio di provare a lottare per il podio a cinque cerchi. Compiranno tutte 16 anni nei primi mesi del 2019, sono delle ottime all-arounder che eccellono in particolar modo a volteggio e parallele asimmetriche ma che stanno migliorando anche sulla trave e al corpo libero: la bergamasca Villa ha vinto il concorso generale a Europei e Olimpiadi, le gemelle genovesi D’Amato e l’emiliana Iorio hanno già conquistato diverse medaglie nelle competizioni più importanti a livello juniores e sono molto solide, sono tutte dotate di grande grinta, carisma e convinzione nei propri mezzi.

L’Italia sembra avere trovato una generazione da sogno su cui costruire l’imminente futuro, saranno poi le pedane a darci il responso definitivo. Ci sono altre classi 2003 con licenza FIG in casa Italia: Benedetta Ciammarughi, Matilde De Tullio, Valentina Giommarini.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top