Vela, Sydney-Hobart 2018: l’evoluzione del record di regata dal 1945 alla scorsa edizione


Quando mancano meno di 24 ore alla partenza del consueto appuntamento di fine stagione della Sydney-Hobart, una delle regate veliche oceaniche più impegnative ed importanti del mondo, andiamo a ripercorrere la storia della competizione e l’evoluzione dal 1945 (prima edizione) al 2017 del record di regata. Il percorso lungo 628 miglia nautiche (1170 km circa) vede la partenza dal porto di Sydney ed un tragitto che porterà la flotta dall’isola principale australiana sino all’isola-Stato della Tasmania tramite il temibile stretto di Bass. L’arrivo è situato nei pressi della città portuale di Hobart, capitale della Tasmania, che viene raggiunto dalle imbarcazioni dopo aver risalito il fiume Derwent per alcune miglia.

Nella prima edizione della manifestazione, disputata nel 1945, vinse la barca inglese Rani (guidata dal capitano John Illingworth) con il tempo finale di 6 giorni, 14 ore e 22 minuti, mentre già dall’edizione successiva i vincitori riuscirono ad arrivare al traguardo in meno di 6 giorni (5 giorni, 2 ore e 53 minuti). L’imbarcazione australiana Morna riuscì due anni dopo ad abbattere anche il muro dei 5 giorni, chiudendo la gara in poco più di 4 giorni e 5 ore. Passarono altri nove anni prima di vedere cadere il muro dei quattro giorni: gli autori dell’impresa furono gli australiani di Kurrewa IV, i quali vinsero firmando il nuovo record di regata con 3 giorni, 18 ore e 30 minuti.

L’evoluzione del record proseguì anno dopo anno, ma con un progresso più risicato rispetto ai primi due decenni della competizione, infatti la prima barca a terminare la Sydney-Hobart in meno di 72 ore fu la statunitense Kialoa III, che vinse l’edizione del 1975 in 2 giorni e 14 ore. Lo strepitoso record firmato da Kialoa III resistette per 20 anni, prima di essere migliorato di 29 minuti dai tedeschi di Morning Glory nel 1996. Il muro dei 2 giorni venne finalmente abbattuto nel 1999, a pochi giorni dall’inizio del nuovo Millennio, dai danesi di Nokia in 1 giorno, 19 ore e 48 minuti. Negli anni 2000 l’evoluzione ha subito una frenata, mentre proprio nelle ultime edizioni i supermaxi da 100 piedi hanno portato la competitività a livelli inimmaginabili fino a qualche decennio fa. Nel 2017 Comanche ha demolito il record firmato da Perpetual Loyal l’anno prima di più di 4 ore, terminando la regata in 1 giorno, 9 ore, 15 minuti e 24 secondi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Wikipedia

Lascia un commento

scroll to top