Speed skating, Coppa del Mondo Tomaszów Mazowiecki 2018: quinto il team sprint femminile, sesto Andrea Giovannini sui 10000

Va in archivio anche l’ultima giornata di gare della tappa di Coppa del Mondo di speed skating di Tomaszów Mazowiecki, in Polonia: nelle gare odierne vanno sottolineati il quinto posto raccolto dal team sprint femminile, il settimo di Francesca Lollobrigida sui 5000 ed il sesto di Andrea Giovannini sui 10000, con Davide Ghiotto secondo in Division B.

Nel team sprint femminile l’Italia di Francesca Lollobrigida, Francesca Bettrone e Noemi Bonazza si classifica quinta in 1’28″90, a 1″08 dal Giappone, primo in 1’27″82, con la Russia seconda a 0″36 e l’Olanda terza a 0″71. Le azzurre sono quarte con 274 punti nella classifica generale vinta dalla Russia a quota 314.

Nei 5000 metri femminili vittoria e primato della pista per l’olandese Esmee Visser in 7’05″188, che batte di 1″00 la canadese Isabelle Weidemann, seconda, e di 3″49 la russa Natalia Voronina, terza. Francesca Lollobrigida è settima a 15″74, portandosi così in sesta posizione in classifica a quota 118.

Nei 10000 metri maschili vittoria per l’olandese Marcel Bosker in 13’25″275, davanti ai russi Alexander Rumyantsev, secondo a 1″48, e Danila Semerikov, terzo a 3″43. Sesto Andrea Giovannini a 11″63, mentre il ghiaccio polacco, più veloce in mattinata, aveva visto Davide Ghiotto chiudere secondo in Division B in 13’19″721, alle spalle dell’olandese Jorrit Bergsma, al record della pista in 13’14″955. In cinque stamane avevano fatto segnare un crono migliore del vincitore della Division A, scendendo sotto i 13’25”.

Nel team sprint maschile vince la Norvegia in 1’21″27 davanti all’Olanda, seconda a 0″16 ed alla Russia, terza a 0″47. L’Italia, come nelle tappe precedenti, era assente in questa specialità. In classifica vince l’Olanda con 336 punti davanti alla Norvegia, seconda con 304 ed alla Russia, terza a quota 296.





roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Profilo Facebook Andrea GIovannini

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Biathlon, Dorothea Wierer conserva il pettorale giallo: sempre leader della Coppa del Mondo!

VIDEO Peter Sagan show a Maiorca, il fenomeno sale una scalinata in bicicletta: “Ho preso una scorciatoia…”