Speed skating, Coppa del Mondo Tomaszów Mazowiecki 2018: Francesca Lollobrigida è sesta sui 1500 metri, Andrea Giovannini vince in Division B

Va in archivio la seconda giornata di gare della tappa di Coppa del Mondo di speed skating di Tomaszów Mazowiecki, in Polonia: nelle gare odierne vanno sottolineati il sesto posto sui 1500 metri di Francesca Lollobrigida e la vittoria in Division B sulla medesima distanza di Andrea Giovannini.

Nei 1500 metri femminili Francesca Lollobrigida si classifica sesta in 1’59″595 e Noemi Bonazza è tredicesima in 2’01″569, mentre la vittoria va alla nipponica Miho Takagi, che fa segnare il record della pista in 1’57″325, battendo di 0″89 l’olandese Ireen Wust e di 0″92 la statunitense Brittany Bowe. Lollobrigida è ora sesta in classifica con 101 punti mentre Noemi Bonazza è 22ma a quota 68.

Nei 1500 metri maschili Andrea Giovannini vince in Division B con il tempo di 1’49″209, mentre Francesco Betti chiude 17° in 1’52″16 ed Alessio Trentini è 22° in 1’53″107. In Division A vince con il record della pista il russo Denis Yuskov in 1’46″783, precedendo il nipponico Seitaro Ichinohe di 0″59 ed il sudcoreano Min Seok Kim di 1″06.

 

Nei 500 metri maschili si ripete il russo Pavel Kulizhnikov, che vince e stabilisce il record della pista in 34″672, superando di 0″20 il nipponico Tatsuya Shinhama, secondo, e di 0″28 l’altro giapponese Yuma Murakami. Nella Division B Mirko Giacomo Nenzi giunge 12° in 36″014 (9 punti).

Nei 500 metri femminili si impone ancora l’austriaca Vanessa Herzog, che centra anche il record dell’ovale in 37″949, unica sotto il muro dei 38″. Battute la russa Olga Fatkulina, seconda a 0″105, e la statunitense Brittany Bowe, terza a 0″28. Nella Division B è 12ma Noemi Bonazza in 39″760, mentre Francesca Bettrone è 24ma in 40″840.





roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Profilo Facebook Michele Malfatti

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Ciclismo, Vincenzo Nibali: “L’età è solo uno stato mentale, correró fin quando saró competitivo. La schiena sta bene”

Biathlon, Dorothea Wierer: “L’Italia ha la squadra più forte”. Vittozzi: “L’errore è da polli”