Pattinaggio artistico, Finali Grand Prix Vancouver 2018: Vanessa James e Morgan Ciprès dominano nelle coppie di artistico. Quinta posizione per Nicole Della Monica e Matteo Guarise


La ventiquattresima edizione del circuito ISU Grand Prix 2018-2019 di pattinaggio artistico, quest’anno in scena presso il Doug Mitchell Thunderbird Sports Centre di Vancouver (Canada) si è conclusa con il programma libero delle coppie.

Dopo un programma libero a dir poco sensazionale pattinato sulle note di “Wicked Games” e “The last feeling“, ad imporsi sono stati Vanessa James e Morgan Ciprès. I francesi, dopo la tappa di Grenoble macchiata da qualche errore di troppo, hanno alzato prepotentemente l’asticella snocciolando elementi di grande difficoltà, inaugurando la performance con un buon triplo twist (livello 3) e con due corrette realizzazioni dei salti in parallelo, nello specifico triplo toeloop/doppio toeloop/doppio toeloop e triplo salchow. La coppia medaglia di bronzo agli scorsi Mondiali di Milano ha proseguito poi la prova eseguendo degli altissimi salti lanciati (flip e salchow) oltre che degli ottimi sollevamenti realizzati con grande cura nelle entrate e nelle uscite. In tal senso davvero notevole la discesa dell’axel lasso oltre che l’entrata davvero originale della spirale della morte. Mandando totalmente fuori controllo il pubblico, gli atleti allenati da John Zimmerman e Jeremy Barrett hanno guadagnato il nuovo record del mondo (in virtù del nuovo regolamento) nel segmento conquistando 148.37 (75.59, 73.78) con il totale di 219.88.

Loading...
Loading...

In seconda posizione, contro i favori del pronostico, si è classificata la coppia cinese Cheng Peng-Yang Jin, artefice di una performance senza particolari sbavature (ad eccezione del triplo salchow in parallelo eseguito solo doppio) caratterizzata dalla buona esecuzione di elementi di peso come il triplo rittberger lanciato, il twist e i sollevamenti valutata complessivamente 141.21 (70.12, 71.09) per 216.90 punti totali. A due punti di distanza si sono piazzati con 140.16 (69.72, 70.44) per 214.20 i più quotati russi Evgenia Tarasova-Vladimir Morozov, anche oggi autori di un programma viziato da alcune imprecisioni, in particolare nella combinazione di salti in parallelo e nel triplo flip lanciato, atterrato in modo problematico.

Nicole Della Monica e Matteo Guarise hanno concluso la prima Finale della storia della disciplina italiana in quinta posizione. Dopo una prima parte di programma molto tesa, in cui gli azzurri hanno avuto qualche problema con i salti in parallelo (eseguendo solo doppio il triplo salchow e con caduta il triplo toeloop da eseguire in combinazione) e con il triplo rittberger lanciato realizzato con caduta, gli atleti di Cristina Mauri hanno dato una straordinaria prova di carattere riprendendosi alla grande nella seconda parte, snocciolando con l’eleganza che li contraddistingue sia il triplo salchow lanciato sia i bellissimi sollevamenti Reverse Lasso (livello 3), Axel Lasso (con una bella uscita, chiamato di livello 4) e del gruppo 4 (livello 4). I pattinatori delle Fiamme Oro hanno così chiuso il segmento ricevendo una valutazione di 117.86 (55.59, 64.27) per 187.63 punti totali.

CLASSIFICA FINALE COPPIE DI ARTISTICO

Pl. Name Nation Points SP FS
1 Vanessa JAMES / Morgan CIPRES
FRA
219.88 4 1
2 Cheng PENG / Yang JIN
CHN
216.90 1 2
3 Evgenia TARASOVA / Vladimir MOROZOV
RUS
214.20 3 3
4 Natalia ZABIIAKO / Alexander ENBERT
RUS
201.07 2 4
5 Nicole DELLA MONICA / Matteo GUARISE
ITA
187.63 5 6
6 Daria PAVLIUCHENKO / Denis KHODYKIN
RUS
186.81 6 5

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top