Lotta, Mondiali Under 23 Bucarest 2018: tutti i risultati della sesta giornata. L’Italia chiude senza medaglie


Va in archivio la sesta giornata dei Mondiali under 23 di lotta con le eliminatorie e le semifinali delle ultime cinque categorie di peso della lotta libera e con i ripescaggi e le finali delle altre cinque. Non vi saranno altri azzurri in gara domani e così l’Italia chiude questa rassegna iridata senza alcuna medaglia. Salvatore Diana esce nei ripescaggi per il bronzo nei 79 kg, mentre Gabriele Doro viene eliminato nel turno di qualificazione degli 86 kg e non viene ripescato.

Nei 57 kg titolo al nipponico Toshihiro Hasegawa  che batte l’indiano Kumar Ravi, bronzo al cinese Wanhao Zou ed all’ucraino Taras Markovych, mentre nei 65 kg l’oro va al giapponese Rei Higuchi, che supera l’azero Ali Rahimzade, con i bronzi assegnati al moldavo Maxim Sacultan ed al russo Islam Dudaev. Nei 70 kg vittoria dello slovacco Taimuraz Salkazanov, che ha la meglio sul russo David Baev, sul gradino più basso del podio salgono il turco Enes Uslu ed il nipponico Jintaro Motoyama, mentre nei  79 kg il primo posto è del georgiano Nika Kentchadze, che batte il russo Gadzhi Nabiev, con i bronzi al turkmeno Dovletmyrat Orazgylyjov (giustiziere del nostro Salvatore Diana nei ripescaggi) ed al romeno Omaraskhab Nazhmudinov, infine nei 97 kg la finale sorride al georgiano Givi Matcharashvili, che supera lo statunitense Kollin Raymond Moore, con le medaglie bronzo al russo Igor Alekseevitch Ovsiannikov ed all’iraniano Ali Khalil Shabanibengar.

Nei 61 kg la finale sarà tra il russo Magomedrasul Idrisov e lo statunitense Sean Christian Fausz, mentre l’atto conclusivo dei 74 kg opporrà il romeno Maxim Vasilioglo al georgiano Avtandil Kentchadze. Negli 86 kg sfida per il titolo tra l’iraniano Kamran Ghorban Ghasempour ed il russo Artur Naifonov (Gabriele Doro fuori nel turno di qualificazione e non ripescato), mentre nei 92 kg l’oro sarà affare tra il russo Aslanbek Sotiev e l’azero Shamil Zubairov, infine nei 125 kg gradino più alto del podio in palio tra lo statunitense Youssif Ibrahim Hemida ed il russo Said Gamidovitch Gamidov.





roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Fijlkam

Lascia un commento

scroll to top