Tiro a segno, Niccolò Campriani verso il clamoroso ritorno? Il Campione Olimpico apre lo spiraglio per Tokyo 2020


Niccolò Campriani apre alla possibilità di gareggiare alle Olimpiadi di Tokyo 2020! Il tiratore italiano, capace di vincere in carriera ben tre ori a cinque cerchi (carabina 3 posizioni a Londra 2012 e Rio 2016 dove si impone anche nei 10 metri), aveva annunciato da tempo il suo ritiro e il desiderio di non imbracciare più l’arma ma col passare dei mesi il toscano sembra essersi ricreduto e fortunatamente ci ha ripensato, per il bene dello sport italiano e di questa disciplina che senza il suo faro sta faticando tantissimo.

Il 31enne, che non gareggia proprio dalla rassegna a cinque cerchi in terra brasiliana, potrebbe seriamente pensare di tornare alla ribalta in vista dei Giochi in programma tra due anni nella capitale nipponica. Si tratterebbe di un clamoroso rientro agonistico per l’ingegnere che nel frattempo ha trovato lavoro al CIO e che si è dilettato anche nella scrittura di alcuni articoli di giornale. Ad aprire uno spiraglio è stato lo stesso atleta che ha rilasciato delle dichiarazioni alla Gazzetta dello Sport durante il Festival dello Sport di Trento: “Il futuro? La carabina arrugginita è lì, è la prima che ho usato. Non la troverò a Tokyo? Ma la speranza è quella di sparare qualche colpo prima (si riferisce al cammino di qualificazione? ndr), poi vediamo. La certezza è che a Tokyo ci sarò, ma bisogna capire in che veste“.

Il tiro a segno sta soffrendo troppo come testimoniano i recenti risultati degli azzurri nelle competizioni internazionali, anche Petra Zublasing (fidanzata di Niccolò) non riesce a emergere come invece capitava qualche tempo fa ma l’eventuale ritorno di Campriani cambierebbe radicalmente le speranze di medaglia dell’Italia che potrebbe sognare in grande col suo fenomeno.

 





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top