Pattinaggio artistico a rotelle, Mondiali 2018: Giada Cavataio e Chiara Censori sul tetto del mondo! Argento per Antonio Panfili


Secondo giorno di gare presso l’impianto sportivo Vendéspace di Parc de Beaupuy in Mouilleron-Le-Captif, Francia, fino al 13 Ottobre teatro dei Campionati Mondiali di pattinaggio artistico a rotelle.

Dopo il primo posto conquistato da Desirèe Cocchi nella giornata inaugurale di ieri, anche la gara della specialità degli obbligatori della massima categoria è stata vinta da una pattinatrice azzurra: con 165.600 punti infatti, l’atleta fiorentina Giada Cavataio si è laureata Campionessa Mondiale imponendosi sulle agguerritissime argentine Anabella Mendoz, argento con 163.100, e Giselle Soler, bronzo 162.200. A ridosso del podio si è piazzata la Campionessa d’Europa e Italiana in carica Elena Donadelli, distante solo due punti dalla terza classificata con 160.00. Nono posto con 146.00 per Valeria Barossi. Le pattinatrici si sono confrontate su tre esercizi molto complessi; nello specifico hanno inaugurato la loro prova eseguendo il Doppio Tre avanti esterno sinistro combinato con Volta esterna e Doppio Tre indietro, per poi passare all’Otto Boccola destro indietro esterno e al Controtre avanti esterno sinistro combinato con Controvolta interna e Controtre indietro.

In campo maschile, con gli stessi esercizi sorteggiati per la categoria femminile, ha dominato la gara l’atleta tedesco Aaron Wunder, il quale con 160.00 punti ha staccato di ben 9 lunghezze l’argentino Luis De Mattia (secondo classificato con 151.200) e di 13 il compagno di squadra Tim Jendricke (terzo con 147.100). Buon quarto posto con 145.600 per il Campione d’Europa e Nazionale in carica Alessio Gangi, ottava posizione finale con 141.500 per Federico Trento.

Nella specialità dell’Inline Chiara Censori ha confermato la prima posizione già ottenuta dopo lo short program conquistando la medaglia d’oro in cateogoria Junior. Sotto la guida di Silvia Marangoni (monumento assoluto della disciplina, oggi allenatrice della nazionale) la pattinatrice si è imposta sulle avversarie pattinando un buon secondo segmento di gara, caratterizzato dalla corretta esecuzione, tra gli altri, di elementi come il doppio rittberger, il doppio flip e il doppio salchow, guadagnando un punteggio totale di 79.36. In seconda posizione si è piazzata la pattinatrice russa Anna Semisynova (argento con 73.37) seguita dalla compagna di squadra Veronika Kimont (bronzo con 72.13). Nella massima categoria in campo maschile Antonio Panfili ha ottenuto la medaglia d’argento con 89.58, piazzandosi alle spalle dell’atleta del Taipei Yi-Fan Chen (dominatore assoluto della gara con 96.05) e davanti a Hung-Yu Chien (Taipei), terzo con 84.95. In ambito femminile l’azzurra Metka Kuk ha confermato la quarta posizione dello short sfiorando il podio, occupato rispettivamente da Natalie Motley (USA, oro con 89.88), Anastasia Nosova (Russia, argento con 80.50) e Serena Giraud (Francia, bronzo con 79.49),

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Raniero Corbelletti

Lascia un commento

scroll to top