Show Player

Volley femminile, Mondiali 2018: l’Italia sbriga facilmente la pratica Canada. Paola Egonu scalda il motore



Seconda vittoria per l’Italia ai Mondiali di volley femminile 2018 in Giappone. A Sapporo le azzurre si sono sbarazzate rapidamente del Canada allenato da Marcello Abbondanza per 3-0 ed ora guidano a punteggio pieno la Pool B, in attesa di affrontare le ben più quotate Cuba, Turchia e Cina. I parziali della sfida: 25-15, 25-15, 25-18.

Miglior realizzatrice dell’incontro la solita Paola Egonu con 17 punti e un ottimo 55% in attacco. Va detto che l’opposto azzurro non ha mai dato l’impressione di forzare per davvero, oltretutto denotando una varietà di colpi molto più ampia rispetto al passato. Straordinaria la prestazione di Lucia Bosetti, solidissima in ricezione e scatenata in fase offensiva con 14 punti ed un eccellente 62,5%. Rispetto alla prima partita l’Italia è risultata meno incisiva a muro (7), quattro dei quali sono stati messi a segno dal centrale Anna Danesi.

Loading...
Loading...

Nel primo set le azzurre partivano a razzo e si portavano sul 13-5 dopo due perentori contrattacchi di Miriam Sylla. Attentissime in difesa e ricezione, solide in attacco ed incisive al servizio, le ragazze allenate dal ct Davide Mazzanti non incontravano nessuna difficoltà nel chiudere agevolmente il parziale.

Nella seconda frazione, dopo una brevissima fase di equilibrio (4-4), l’Italia metteva a segno un break di 12 punti a 2, volando inesorabilmente sul 16-6. A fare la differenza i martellanti attacchi di Egonu (tra l’altro brava a variare anche con pallonetti e traiettorie più precise che potenti) e Sylla, per una comoda conclusione sul 25-15.

Il Canada si giocava il tutto per tutto in apertura di terzo set. Le nord-americane restavano in vantaggio fino al 7-6, poi le azzurre piazzavano il sorpasso e volavano sul 10-7. Qui un calo di tensione riportava sotto le giocatrici della Foglia d’Acero, che ritrovavano la parità sul 10-10 con un contrattacco di Alexa Lea Gray. Un errore da seconda linea di Egonu regalava poi il 14-14. Un contrattacco di Lucia Bosetti consentiva alla selezione tricolore di tornare a +2 sul 17-15. Ancora la maggiore delle sorelle Bosetti metteva a segno un perfetto diagonale che segnava lo strappo decisivo sul 20-15. L’Italia non si distraeva più ed Egonu firmava il punto del definitivo 25-18.

Domani turno di riposo per la Nazionale italiana, che tornerà in campo martedì 2 ottobre alle 6.40 per affrontare la nobile decaduta Cuba, squadra da non sottovalutare.

federico.militello@oasport.it





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Fivb

Loading...

Lascia un commento

scroll to top