Mountain bike, Mondiali 2018: splendida medaglia di bronzo per Marika Tovo nell’under 23 femminile


Arriva finalmente la medaglia ai Mondiali di mountain bike 2018 di Lenzerheide, in terra svizzera, per quanto concerne l’Italia. Nella prova di cross country dedicata alle under 23 al femminile infatti Marika Tovo centra uno splendido bronzo. “Sono contentissimo per Marika. E’ stata una grande sorpresa; sapevo che fosse forte, ma non mi aspettavo che tirasse fuori questa grinta. Marika è al primo anno, ha corso bene per tutto l’anno, è stata molta brava e questa è una medaglia meritata per oggi e per tutta una stagione da protagonista. Devo essere sincero, ho temuto che la tedesca potesse sfruttare il suo lavoro e poi superarla nel finale, invece è stata brava a non sprecare troppe energie ed ha anche rischiato di recuperare sulla Frei. Bene anche le altre azzurre, che sono partite nelle retrovie, ma si sono piazzate tutte tra le prime 15″ le parole alla Federciclismo del ct Mirko Celestino.

Sempre protagonista l’azzurra, che in stagione vanta un podio anche in Coppa del Mondo: “Lo scorso anno non sono stata fortunata al mondiale, a causa di una caduta – le sue parole a fine gara – ma oggi mi sono ripresa quanto la sorte mi aveva tolto…”. Oro e argento per le padrone di casa Alessandra Keller e Sina Frei. Le altre azzurre: Chiara Teocchi è 14ma, Martina Berta 15ma e Giorgia Marchet 16ma.

Diversa la sorte nella stessa categoria al maschile: “Siamo stati sfortunati, Naspi è caduto in partenza e ha dovuto inseguire. Zanotti ha forato due volte e si è dovuto arrendere alla sorte ma la sua è stata una prova di grande carattere come quelle di Agostinelli e Saravalle, che ha avuto problemi fisici ma ha portato a termine lo stesso la gara”. Oro al sudafricano Alan Hatherl, argento allo statunitense Christopher Blevins, bronzo all’l’olandese David Nordemann. Azzurri tutti fuori dalla top-30.

 





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: fb Team Rudy Project

Lascia un commento

scroll to top