Show Player

Vuelta a España 2018: Alejandro Valverde super! Battuto Michal Kwiatkowski in uno spettacolare testa a testa, maglia al polacco



Seconda tappa e subito un arrivo in salita per quanto riguarda la Vuelta a España 2018. Dopo la cronometro d’apertura di Malaga si inizia a far sul serio e, nella frazione di 163 km da Marbella a Caminito del Rey, subito andature davvero alte e alcuni colpi di scena. A dominare la scena però è un super Alejandro Valverde (Movistar) che sullo strappo finale ha sconfitto nel duello a due il polacco Michal Kwiatkowski. Per il corridore del Team Sky c’è la consolazione della Maglia Rossa.

Sette uomini all’attacco nelle prime fasi di gara: Alexis Gougeard (AG2r-La Mondiale), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Pierre Rolland (EF Education First-Drapac), Pablo Torres (Burgos-BH), Jonathan Lastras (Caja Rural-Seguros RGA), Luis Angel Mate (Cofidis) e Hector Saez (Euskadi-Murias). Il gruppo non ha lasciato troppo spazio, vista la presenza di uomini di qualità davanti: vantaggio massimo arrivato sui 4′ per i fuggitivi. Dopo metà gara è cambiato il ritmo del plotone che con la Bora-hansgrohe è andato a recuperare secondi su secondi sugli attaccanti.

Loading...
Loading...

Prima De Gendt, poi praticamente tutti gli altri: è andato a sfaldarsi il gruppo al comando con i soli francesi Gougeard e Rolland che sono rimasti d’orgoglio al comando. A circa 20 chilometri dall’arrivo, sotto l’andatura del Team Sky, il plotone però è andato a compattarsi. Nel frattempo però colpi di scena: a staccarsi il favoritissimo Peter Sagan e la Maglia Rossa Rohan Dennis. 

A 10 chilometri dall’arrivo anche la Movistar è passata al comando ad accompagnare il lavoro del Team Sky. A perdere le ruote del gruppo anche Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida). Plotone davvero sfaldato nell’ultimo tratto di gara sotto la spinta della Sky: scatti e controscatti con Steven Kruijswijk e Laurens De Plus che ci hanno provato all’ultimo chilometro. Niente da fare però con un mostruoso Alejandro Valverde (Movistar): l’iberico è andato a riprendere tutti, lanciandosi in coppia con Michal Kwiatkowski (Team Sky) verso l’arrivo. Nello sprint a due l’ha spuntata l’Embatido sul campione polacco.

A completare la top-5 De Plus, Kelderman e Bennett. Nel primo gruppo anche Nairo Quintana, Rigoberto Uran e Davide Formolo, mentre Fabio Aru perde 8” al pari di Simon Yates.

gianluca.bruno@oasport.it

LA CLASSIFICA GENERALE AGGIORNATA DELLA VUELTA





 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Comunicato stampa Movistar Team – Photo Gomez Sport

Loading...

Lascia un commento

scroll to top