Vela, Mondiali 2018: Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò iniziano con un secondo posto nella classe 470!

Giacomo-Ferrari-Giulio-Calabrò-Vela-Twitter-Marina-Militare.jpg

Sono iniziate oggi le prime regate dei Mondiali di Aarhus, in Danimarca. Una rassegna importante, perché riunisce tutte le classi olimpiche in quello che di fatto è il primo evento di qualificazione per Tokyo 2020. Nella prima giornata di gare il vento si è fatto attendere, poi ha consentito nel pomeriggio alle classi 470 e Finn di scendere in acqua.

Nel doppio maschile ottima partenza di Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò, che nell’unica regata disputata si sono piazzati in seconda posizione, alle spalle dei greci Panagiotis Mantis e Pavlos Kagialis, che comandano la classifica generale insieme ai favoriti svedesi Anton Dahlberg e Fredrik Bergstrom. Una bella partenza per il duo azzurro, anche in chiave olimpica, perché la competizione assegna il pass alle prime otto nazioni e la concorrenza è altissima.

Se Ferrari e Calabrò hanno iniziato con il piede giusto, lo stesso non si può dire di Matteo Capurro e Matteo Puppo, che hanno concluso la prova di giornata in 32esima posizione. Meglio di loro, con un 18° posto, Marco e Luca D’Arcangelo.

Le donne sono riuscite, invece, a disputare due prove ma qui non ci sono buone notizie per l’Italia. Il miglior equipaggio azzurro è quello di Elena Berta e Bianca Caruso, in 19esima posizione con un parziale di 17-22. Poco più indietro Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini, 23esime, brave a riscattare con il nono posto il 37° della prima regata. Più attardate Ilaria Paternoster e Sveva Carraro, al 31° posto della classifica generale della prima giornata dopo un 28° e un 32° piazzamento. La classifica, che qualificherà le prime otto nazioni a Tokyo, è guidata dalle francesi Camille Lecointre e Aloise Retornaz, prime con 8 punti e un parziale di 2-6, davanti alle giapponesi Ai Kondo Yoshida e Miho Yoshioka (13, 12-1) e alle svizzere Linda Fahrni e Maja Siegenthaler (15, 8-7).

Una sola regata per la classe Finn. A comandare la classifica sono il brasiliano Jorge Zarif e il croato Josip Olujic, che hanno primeggiato nelle rispettive flotte (blu e gialla). Anche in questo caso la classifica premia le prime otto nazioni con il pass olimpico: l’Italia parte da dietro, perché Alessio Spadoni, unico rappresentante azzurro dopo il forfait di Federico Colaninno per problemi di salute, si è classificato 17° quest’oggi.

 




 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS DI VELA

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo Twitter Marina Militare

Lascia un commento

scroll to top