Golf, European Tour 2018: Thomas Aiken e Paul Waring in fuga nel Nordea Masters, Nino Bertasio nella top ten

Nino-Bertasio-Golf-Valerio-Origo.jpg

Una coppia in fuga nel Nordea Masters, torneo inserito nel circuito dell’European Tour 2018, in corso di svolgimento sul percorso par 70 dell’Hills Golf Club di Goteborg, in Svezia. Il sudafricano Thomas Aiken e l’inglese Paul Waring hanno fatto il vuoto ad un giro dal termine del torneo, chiudendo la terza tornata con 12 colpi complessivi sotto il par e staccando di 3 lunghezze i più immediati inseguitori.

Aiken, tra l’altro, sembrava sul punto di spiccare il volo, ma 3 bogey tra le buche 15 e 17 gli hanno impedito di staccare Waring, a sua volta penalizzato da un bogey alla 18 che lo ha costretto a restare accanto al sudafricano. Aiken e Waring, in ogni caso, sono ampiamente al comando della classifica e, a meno di crolli nell’ultimo round, si contenderanno la vittoria nelle ultime 18 buche.

Sul terzo gradino del podio, intanto, ci sono lo scozzese Marc Warren e il danese Thorbjoern Olesen, entrambi a quota -9 e una lunghezza di vantaggio sul tedesco Maximilian Kiefer, che ha recuperato 16 posizioni con un giro in 66 colpi (-4), salendo al quinto posto con 8 colpi sotto il par. I due australiani Lucas Herbert e Adam Bland, invece, sono attualmente al sesto posto in compagnia dell’inglese Lee Slattery, tutti a quota -7, mentre a chiudere la top ten c’è una gradita sorpresa a tinte azzurre.

Nino Bertasio, infatti, ha realizzato un giro fantastico in 66 colpi (-4) con un eagle alla 3 vanificato da un double bogey alla 4, a cui hanno fatto seguito ben 4 birdie tra la 6 e la 16 che hanno consentito all’italiano di recuperare 25 posizioni e insediarsi al nono posto in compagnia dell’inglese Robert Rock, del francese Sebastien Gros e dello scozzese Scott Jamieson, tutti a pari merito a quota -6.

Ha perso 7 posizioni, infine, Andrea Pavan, che ha completato il terzo giro in 72 colpi (+2) ed ora è 21° a quota -3, mentre Edoardo Molinari si trova ora al 26° posto con 2 colpi sotto il par e, nonostante una tornata non eccelsa, può ancora ambire ad un piazzamento di prestigio.





mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto di Valerio Origo

Lascia un commento

scroll to top