BinckBank Tour 2018: capolavoro di Jasper Stuyven da finisseur nella quarta tappa


Doveva essere volata, invece la Trek-Segafredo con il proprio capitano Jasper Stuyven è riuscita a far saltare il banco. Il belga si aggiudica la quarta tappa del BinckBank Tour 2018, partita da Blankenberge e giunta in quel di Ardooie dopo 165.5km. Una splendida azione da finisseur per il corridore 26enne, al quarto successo della carriera. Corsa che porta fortuna al belga: anche lo scorso anno si aggiudicò una tappa in terra Olandese. Resta leader Matej Mohoric.

Come di consueto fuga nei primi chilometri di gara: ci provano Elmar Reinders (Roompot-Nederlandse Loterij), Lukas Spengler (WB Aqua Protect Veranclassic) e Thomas Sprengers (Sport Vlaanderen-Baloise). Il gruppo non lascia spazio e torna compatto, ma a circa 50 dall’arrivo vanno all’attacco i belgi Dries De Bondt (Veranda’s Willems-Crelan) e Edward Planckaert (Sport Vlaanderen-Baloise), il lussemburghese Alex Kirsch (WB Aqua Protect Veranclassic) e l’olandese Nick van der Lijke (Roompot-Nederlandse Loterij). Niente da fare, l’interesse del plotone per il Golden Km fa aumentare la velocità e chiude il buco con i fuggitivi.

Scattano in tanti: in solitaria si muove Julius van den Berg (Team EF Education First-Drapac), poi la coppia da Michael Valgren (Astana Pro Team) e Chris Juul Jensen (Mitchelton-Scott), ma il gruppo vuole la volata. Volata che non ci sarà mai: tattica strepitosa della Trek-Segafredo che all’ultimo chilometro, in un tratto pieno di curve, fa il buco a Jasper Stuyven che in solitaria sorprende i velocisti. Secondo Caleb Ewan (Mitchelton-Scott), terza piazza per Zdenek Stybar.

 

 

gianluca.bruno@oasport.it

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SUL CICLISMO





 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Radu Razvan / Shutterstock.com

Lascia un commento

scroll to top