Scherma, Mondiali 2018: i favoriti nella spada maschile. Paolo Pizzo prova a difendere il suo titolo

scherma-paolo-pizzo-mondiali-fb-bizzi-federscherma.jpg

Manca ormai pochissimo all’inizio dei Mondiali di scherma in programma in Cina a Wuxi. Tra le gare più incerte della rassegna iridata c’è sicuramente quella individuale della spada maschile. Sono davvero tanti i protagonisti che ambiscono a salire sul gradino più alto del podio, come fece lo scorso anno Paolo Pizzo. Il siciliano è tornato in pedana ai Giochi del Mediterraneo dopo un lungo infortunio e proverà a difendere il titolo conquistato nella passata stagione a Lipsia.

Servirà una grandissima impresa ad uno dei veterani della squadra azzurra, ma nelle difficoltà Paolo ha sempre saputo esaltarsi e sicuramente proverà a regalarsi un sogno anche in terra cinese. Marco Fichera e Andrea Santarelli proveranno a ricoprire il ruolo degli outsider ed insieme a Pizzo sono già certi della qualificazione al tabellone principale. Dovrà affrontare, invece, le qualificazioni Enrico Garozzo, che cerca il riscatto dopo alcune stagioni sottotono ed il Mondiale può davvero essere l’occasione giusta.

Come detto il pronostico per la vittoria finale è davvero apertissimo. Il ranking mette in prima posizione l’ucraino Bogdan Nikishin, che ha vinto il bronzo agli ultimi Europei ed è salito sul podio in questa stagione di Coppa del Mondo per quattro volte, con il picco della vittoria di Vancouver.
Al secondo posto nella classifica mondiale c’è l’estone Nikolai Novosjolov, che è proprio abbinato a questa posizione visto che ha vinto la medaglia d’argento sia agli Europei sia ai Mondiali. Un grande veterano che cercherà di salire sul tetto del Mondo.

Campione d’Europa in carica è il francese Yannick Borel, che ha firmato uno storico tris a livello continentale. Il Mondiale, però, resta un tabù per il transalpino, che non è mai riuscito a salire sul podio individuale, mentre invece vanta tre medaglie con la squadra. Attenzione anche ad altri francesi come Daniel Jerent, mentre sempre dal Vecchio Continente arrivano altri possibili favoriti come lo svizzero Max Heinzer o il tedesco Richard Schmidt, bronzo europeo e mondiale in carica.

Spada che potrebbe trasformarsi in un discorso tutto europeo se non fosse per la presenza dei due coreani Park Sangyoung e Jung Jinsun, rispettivamente terzo e quarto del ranking mondiale. Il primo è anche il campione olimpico in carica e ha vinto in questa stagione a Berna e Doha, mentre il secondo ha appena vinto il titolo asiatico ed è salito sul podio proprio a Doha dietro al connazionale.

 





 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Federscherma Bizzi/Trifiletti

Lascia un commento

scroll to top