Pallanuoto femminile, Europei Barcellona 2018: Italia-Grecia 6-7. Fabio Conti: “Manca la cattiveria, sconfitta bruciante”

Setterosa-Daniela-Bolla.jpg

L’Italia esce sconfitta dalla seconda gara degli Europei di pallanuoto femminile: il Setterosa cede il passo alla Grecia per 6-7 ed ora vede allontanarsi il primo posto nel raggruppamento. Dunque all’orizzonte c’è un accoppiamento non semplice ai quarti di finale. A fine gara parlano al sito federale Il CT Fabio Conti e capitan Elisa Queirolo.

Il CT Fabio Conti è molto duro: “La sconfitta è bruciante. E’ mancata la cattiveria nelle conclusioni. Queste sono partite che noi dobbiamo vincere bene, neanche di misura. La Grecia è una buona squadra, ordinata e con qualità; noi abbiamo avuto un paio di occasioni che non abbiamo concretizzato per eccessivi personalismi. Probabilmente la lezione non è ancora imparata. Ai Mondiali ci è costato l’accesso alle semifinali contro la Russia. Ben venga che accada nel girone, però non tollero più questi cali di attenzione nei momenti decisivi della partita”.

Resta fiduciosa capitan Elisa Queirolo: “Siamo state poco lucide nel finale. Abbiamo subìto due gol che non bisogna mai prendere. Avremmo potuto giocare meglio le ultime superiorità per andare sul +2. La vittoria sarebbe stata molto importante. Sappiamo che non è finito nulla. Abbiamo perso solo una battaglia“.





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Daniela Bolla

robertosantangelo@oasport.it

Lascia un commento

scroll to top