Basket, mercato Serie A 2018-2019: tutti i colpi già messi a segno ed i nuovi acquisti. Rinforzi italiani per l’Olimpia Milano


Amedeo Della Valle Italia Basket | Credits: FIBA Official Website fiba.basketball


Con l’ingresso nel mese di luglio, entrano nel vivo tutte le trattative del mercato che riguarda la Serie A (e non solo). Dall’Olimpia Milano all’Alma Trieste, andiamo a vedere cosa sta succedendo tra le mura delle 16 società del nostro massimo campionato.

OLIMPIA A|X ARMANI EXCHANGE MILANO
Il roster della formazione campione d’Italia è praticamente al completo. Manca però un tassello importante, ed è quello del play titolare: l’Olimpia sta cercando neanche troppo velatamente Mike James, in uscita dal Panathinaikos. L’alternativa sarebbe Thomas Heurtel, che ha giocato a Barcellona nelle ultime due stagioni. Per il resto, il quintetto base dovrebbero formarlo Nemanja Nedovic (arrivato da Malaga) e i riconfermati Vlado Micov, Mindaugas Kuzminskas e Kaleb Tarczewski. Qualità niente male per la panchina, che parla molto italiano con Andrea Cinciarini, Amedeo Della Valle, arrivato da Reggio Emilia, e Christian Burns giunto da Cantù. C’è anche l’aggiunta di Jeff Brooks, che è ancora in attesa di convocazione dalla Nazionale. Partiranno dalla panchina, in linea teorica, anche tre importanti tasselli dello scudetto: Curtis Jerrells, Dairis Bertans e Arturas Gudaitis. Uno tra Simone Fontecchio e Bruno Cerella resterà, l’altro andrà a Pesaro.

Loading...
Loading...

DOLOMITI ENERGIA AQUILA BASKET TRENTINO
Della formazione che ha raggiunto la finale scudetto, al momento, sono confermati Toto Forray, che ha esteso fino al 2021, Diego Flaccadori, Beto Gomes, Yannick Franke e Luca Lechthaler. Negli ultimi giorni radio mercato ha riportato un interesse per Andrea Mezzanotte, argento con l’Italia ai Mondiali Under 19 nel 2017 e che a Treviglio, nell’ultima stagione di Serie A2 (girone Ovest) ha chiuso con 5,6 punti di media in 18 minuti di utilizzo, aumentati a 9,33 in 21,67 negli ottavi dei playoff promozione contro Trieste. L’Aquila, però, starebbe principalmente lavorando al ritorno di Davide Pascolo, in uscita dall’Olimpia Milano e che ha offerte anche da Avellino. Dovesse arrivare Pascolo, ad andare via sarebbe Dominique Sutton. Potrebbe esserci anche la possibilità di arrivare a Ryan Arcidiacono, l’anno scorso in G-League con i Windy City Bulls: prenderebbe il posto del partente Jorge Gutierrez.

UMANA REYER VENEZIA
Per la Reyer, finora sono stati riconfermati Marquez Haynes, Michael Bramos, Mitchell Watt, Andrea De Nicolao, Stefano Tonut e Paul Biligha. Sul fronte nuovi arrivi, il nome è quello di Deron Washington, che in Italia è stato a Pistoia, Cremona e (ultime due stagioni) Torino. Non si capisce invece quali siano le reali intenzioni di Austin Daye, atteso da una firma che ancora non è arrivata. Nella sostanza, a Venezia mancano ancora due tasselli del quintetto base: la guardia e l’ala grande.

GERMANI BASKET LEONESSA BRESCIA
Quintetto quasi fatto per Brescia, che ha riconfermato Luca Vitali, David Moss e Marcus Landry. La novità è rappresentata dalla guardia Byron Allen, l’anno scorso in Germania e Turchia e nel 2016-17 grandissimo protagonista della stagione di Roseto in A2. Manca ancora lo spot di 5, ma non sembra essere un problema: la società sta provando a chiudere per Eric Mika (14,3 punti e 7,3 rimbalzi di media a Pesaro), che andrebbe a rimpiazzare Benjamin Ortner. Mentre Michele Vitali dovrebbe comunicare a breve se intende o meno restare, Andrea Diana ha aggiunto in panchina Tommaso Laquintana e Andrea Zerini; è confermata la presenza di Brian Sacchetti.

SIDIGAS SCANDONE AVELLINO
Il mercato della Scandone, ad oggi, è un autentico cantiere aperto. Ci sono solo tre certezze: il nuovo coach, Nenad Vucinic, e le riconferme di Ariel Filloy e Lorenzo D’Ercole. Dovrebbe essere confermato Hamady N’Diaye come centro, mentre il gm Nicola Alberani (rinnovato per tre anni) sembra sulla strada della ricerca di talenti nelle Summer League NBA in corso di svolgimento in questi giorni. Le difficoltà sono acuite ulteriormente dai no di Michele Vitali, Awudu Abass e, in maniera sempre più probabile, di Davide Pascolo.

OPENJOBMETIS VARESE
Dopo oltre 25 anni sulla cresta dell’onda, Attilio Caja si sta per presentare con una squadra dalle molte riconferme italiane e dai molti cambiamenti in quintetto base. Come play è arrivato l’ex Pistoia Ronald Moore, mentre il posto di 4 tocca a Dominique Archie, tornato in Italia dopo una stagione in Israele. Resta il centro titolare Tyler Cain, mentre dovrebbero partire dalla panchina Aleksa Avramovic, Matteo Tambone, Giancarlo Ferrero e Nicola Natali, tutti riconfermati.

RED OCTOBER CANTU’
Cambiano sia l’allenatore (Evgeny Pashutin, con Marco Sodini sceso in A2 a Capo d’Orlando) che i giocatori del quintetto base. Dati alla mano, i punti nelle mani, con Frank Gaines, Omar Calhoun, Shaheed Davis e Ike Udanoh, sarebbero parecchi: resta da verificare il nodo del playmaker. Si sarebbe potuto avere anche l’arrivo di Vyacheslav Bobrov, che però è sfumato. Confermati Salvatore Parrillo e Maurizio Tassone in panchina, sul fronte italiani dovrebbero aggiungersi Ruben Zugno, che in giornata ha salutato Agrigento, e Francesco Quaglia, lo scorso anno a Tortona.

VANOLI CREMONA
Quasi tutto ancora da definire in terra cremonese. Al momento, Meo Sacchetti ha la sola certezza di quattro nomi, tutti italiani: Michele Ruzzier, Marco Portannese, Giulio Gazzotti e Giampaolo Ricci. Lo stesso Sacchetti si è detto fiducioso per quanto concerne il rinnovo di Travis Diener. Per cercare gli altri elementi del roster, la Vanoli si è affidata a Gianmaria Vacirca, uno dei più conosciuti e stimati gm del panorama cestistico italiano.

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA
Sul fronte italiani si registrano tre riconferme (Pietro Aradori, Alessandro Pajola e Filippo Baldi Rossi) più l’aggiunta di David Cournooh, arrivato da Cantù. Proprio nelle ultime ore, è arrivato il primo acquisto straniero della Virtus: si tratta del serbo-canadese Dejan Kravic, centro di 211 cm per 109 kg, arrivato dal Panionios. Prosegue invece la ricerca degli americani, dopo che è sfumato l’affare Jalen Reynolds. In questo senso, Alberto Bucci ha predicato di non avere frenesia. La società non intende tenere Alessandro Gentile, che sta recuperando da un infortunio alla mano destra per il quale ha deciso di operarsi. Il giocatore è stato invitato dagli Houston Rockets a unirsi alla franchigia dalla sua guarigione fino al training camp, dove tenterà di strappare un contratto, altrimenti valuterà offerte dall’Italia e dall’Europa.

DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI
Squadra quasi fatta per la Dinamo, con Vincenzo Esposito ad allenare il club presieduto da Stefano Sardara. Manca soltanto il centro del quintetto base, ma per il resto gli elementi ci sono tutti: confermati Scott Bamforth e Achille Polonara, entrano in quintetto base Jaime Smith come play e Terran Petteway come ala piccola. Desta particolare interesse la panchina, con le aggiunte di Stefano Gentile (per il partito Rok Stipcevic) e Daniele Magro e le conferme di Marco Spissu, Jack Devecchi, Dyshawn Pierre e Jonathan Tavernari.

FIAT AUXILIUM TORINO
L’Auxilium riparte da Larry Brown e dall’intero blocco italiani-passaportati: confermati Peppe Poeta, David Okeke e Momo Tourè, sono arrivati Carlos Delfino (del quale va verificato l’effettivo apporto che può dare), Marco Cusin e Simon Anumba. I sei stranieri verranno dalla Summer League di Las Vegas, mentre passa dal campo alla tribuna Davide Parente, già uomo-spogliatoio della Fiat per una stagione e mezza e che ora si dedicherà al ruolo di team manager.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA
Si sta iniziando a delineare la nuova Reggiana di Devis Cagnardi. Il parco italiani, perso Della Valle, mantiene quasi inalterato il resto della struttura, con Riccardo Cervi confermato centro titolare, l’arrivo (pesante) di Raphael Gaspardo e le conferme di Leonardo Candi, Niccolò De Vico e dell’unico spagnolo attualmente in Serie A, Pedro Llompart. La società aveva puntato le sue antenne radar su DJ White, ma l’ex giocatore di Torino si è accasato nella seconda lega turca, al Bahcesehir (che non sta badando a spese, visto che s’è portata a casa anche l’ex Varese Andy Rautins).

THE FLEXX PISTOIA
In attesa dei nomi stranieri, il nuovo coach Alessandro Ramagli, per gli italiani, scommette su un paio di nomi che hanno fatto bene in A2: si tratta di Matteo Martini (11 punti di media a Legnano) e di Luca Severini (7,6 punti e 4,5 rimbalzi di media nella cavalcata con cui Casale Monferrato è arrivata a un nulla dalla promozione). In entrata anche Riccardo Bolpin, che quest’anno ha faticato a trovare spazio a Venezia. Rimane invece Gianluca Della Rosa, che evidentemente occuperà lo spot di play di riserva

NEW BASKET HAPPY CASA BRINDISI
Perso Nic Moore, sceso in A2 a rinforzare la Virtus Roma, la squadra di Frank Vitucci, stando a radio mercato, sarebbe molto vicina a John Brown, funambolico centro che nella serie cadetta ha stregato gli spettatori della succitata Virtus Roma e di Treviso. Nuovi arrivati certi sono Alessandro Zanelli (13 di media a Legnano) e Jakub Wojciechowski, che ha provato invano a salvare Capo d’Orlando. Confermato Blaz Mesicek, per il ruolo di play in sostituzione di Moore si seguirebbe la pista di un rookie tramite la Summer League di Las Vegas, nella quale Vitucci sarà presente come aggregato allo staff dei Los Angeles Clippers.

VL PESARO
L’estate della Victoria Libertas è stata già molto agitata, con una paventata e poi rientrata minaccia di autoretrocessione in A2. Al momento, Massimo Galli può disporre dei soli Diego Monaldi e Andrea Ancellotti, mentre sembrerebbe sulla via di Brescia Marco Ceron. C’è poi la questione del nome in arrivo dall’Olimpia Milano con la formula del prestito: da una parte c’è Simone Fontecchio, dall’altra c’è Bruno Cerella.

ALMA TRIESTE
La neopromossa ha confermato come allenatore Eugenio Dalmasson, artefice della promozione. La società, per prima cosa, si è concentrata sulle riconferme, che rimandano ai nomi di Juan Fernandez, Daniele Cavaliero e Matteo Da Ros, tutti degni protagonisti della scalata triestina e tutti già con esperienza di A alle spalle. Oggi, quindi, ha annunciato l’importante arrivo di Chris Wright, che viene da una buona stagione a Reggio Emilia. In più, c’è la seria idea di trattenere Javonte Green, che da un paio d’anni fa impazzire il tifo dell’Alma, ma si sta tastando il terreno per far arrivare Marty Leunen, uno che d’Italia se ne intende eccome da quasi 10 anni.





CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FIBA Official Website

Loading...

Lascia un commento

scroll to top