Qualificazioni Wimbledon 2018: il primo turno maschile sorride agli azzurri. Avanti otto italiani su nove

La prima giornata di qualificazioni al maschile dà molte gioie all’Italia a Wimbledon: superano il primo di tre ostacoli verso il main draw ben otto italiani su nove. Domani entreranno in scena anche le donne con quattro italiane alla ricerca del pass per il tabellone principale.

Alessandro Giannessi si sbarazza del serbo Danilo Petrovic con un doppio 6-3, mentre con un altro punteggio periodico, stavolta un doppio 6-2, Luca Vanni si libera dello statunitense Kevin King. Stefano Travaglia supera il russo Ivan Nedelko per 6-4 6-2, mentre Thomas Fabbiano elimina il brasiliano Guilherme Clezar per 6-2 6-3.  Salvatore Caruso domina, anch’egli con un doppio 6-2 l’iberico Adrian Menendez, mentre Stefano Napolitano supera lo svedese Elias Ymer per 6-4 7-6(7), con un tie break equilibratissimo. Lorenzo Sonego supera il ceco Vaclav Safranek per 7-6(4) 7-5 al temine di un incontro tiratissimo, poi Simone Bolelli supera l’indiano Ramkumar Ramanathan per 6-3 6-4. Va fuori invece Matteo Donati, superato dall’australiano Bernard Tomic in due set col punteggio di 7-6(1) 6-3

Wimbledon, 1° turno qualificazioni – tabellone maschile
Tomic (Aus) b. Donati 7-6(1) 6-3
Giannessi b. Petrovic (Srb) 6-3 6-3
Vanni b. King (Usa) 6-2 6-2
Travaglia b. Nedelko (Rus) 6-4 6-2
Fabbiano b. Clezar (Bra) 6-2 6-3
Caruso b. Menendez (Esp) 6-2 6-2
Napolitano b. E.Ymer (Swe) 6-4 7-6(7)
Sonego b. Safranek (Cze) 7-6(4) 7-5
Bolelli b. Ramanathan (Ind) 6-3 6-4





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Yuya Chiu-Shutterstock

robertosantangelo@oasport.it

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Nigeria-Argentina, Mondiali 2018: ultima chiamata per l’Albiceleste e Leo Messi. Si deve solo vincere!

Nuoto, Giochi del Mediterraneo 2018: super Gregorio Paltrinieri e Simona Quadarella nei 400 stile libero! ORO e primati personali abbattuti!