LIVE Nuoto, Giochi del Mediterraneo 2018 in DIRETTA: Paltrinieri e Quadarella show anche nei 400! Scozzoli, Castiglioni, Ciccarese e Panziera d’oro! Raimondi domina i 100 stile S10

Gian Mattia D'Alberto / lapresse 25-07-2017 Budapest sport 17mi Campionati Mondiali FINA di nuoto nella foto: Gregorio Paltrinieri ITA Gian Mattia D'Alberto / lapresse 2017-07-25 Budapest 17th FINA World Championships in the photo: Gregorio Paltrinieri ITA


Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE della terza giornata di gare del nuoto ai Giochi del Mediterraneo 2018. Nella piscina di Tarragona (Spagna), ultimi fuochi per i nostri portacolori, determinati a conquistare nuovi successi e rendere le acque iberiche ancor più azzurre.

14 ori, 8 argenti e 6 bronzi rappresentano un bottino notevolissimo che oggi, sicuramente, vedrà altri successi. Il Bel Paese, infatti, mette in acqua i calibri da novanta, schierando, tanto per gradire, Gregorio Paltrinieri nei 400 stile libero e Fabio Scozzoli nei 50 rana. Il carpigiano, reduce dal periodo di allenamenti in Australia, si presenta ai nastri di partenza di questa competizione non al top della condizione. Il suo obiettivo principale sono gli Europei a Glasgow (3-9 agosto). Però, conoscendo Greg, non gareggerà tanto per…e l’oro di ieri nei 1500 stile libero lo dimostra. Lo stesso discorso vale per il romagnolo della rana, tornato in auge nell’ultima stagione e già su livelli eccellenti negli Assoluti di Riccione. Anche per lui vale un po’ lo stesso discorso fatto per Paltrinieri, però sarà interessante verificare la propria condizione in questa fase dell’anno. Ieri è arrivato il successo nelle due vasche, vedremo cosa accadrà nella velocità pura.

OASport vi propone la DIRETTA LIVE della terza giornata di gare del nuoto ai Giochi del Mediterraneo 2018: cronaca in tempo reale ed aggiornamenti costanti. Si comincia alle 9.30. Buon divertimento!

CRONACA GIORNATA 1CRONACA GIORNATA 2





CLICCA IL TASTO F5 DA DESKTOP O FAI REFRESH SUI TUOI DISPOSITIVI MOBILE PER AGGIORNARE LA PAGINA

19.33: Si chiude qui la nostra diretta per il nuoto ai Giochi del Mediterraneo ma continuate a seguire Tarragona2018 su OA Sport e appuntamento ai prossimi eventi di nuoto a partire dal Settecolli di Roma nel week end

19.32: L’ultima giornata del nuoto porta all’Italia altri 8 ori, 4 argenti e 2 bronzi. Un trionfo per la spedizione azzurra

19.30: Piccola punta di amarezza per la 4×100 maschile, squalificata per un cambio anticipato tra Sabbioni e Scozzoli ma resta una grande spedizione quella azzurra a Tarragona con 22 ori

19.29: L’ITALIA CHIUDE CON UN OROOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! A meno di sorprese Panziera, Castiglioni, Di Liddo e Ferraioli conquistano l’oro numero 22 per la spedizione azzurra con 3’58″24 davanti a Spagna e Grecia

19.28: Italia nettamente avanti, poi Spagna e Grecia ai 300 metri

19.27: Ai 200 metri Italia nettamente avanti, Spagna e Turchia

19.26: Dopo i primi 100 Italia, Spagna, Turchia

19.24: Si chiude il programma del nuoto a Tarragona con la 4×100 mista femminile: al via Spagna, Turchia, Francia, Italia, Portogallo e Grecia

19.23: Incredibile!!! L’Italia è fuori classifica nella 4×100 mista, come a Copehagen. Buttato al vento un oro già vinto e non c’era bisogno di rischiare. Leggerezza incredibile degli azzurri

19.22: NOOOOOOOOOOOOOOOO!!! Italia squalificata!

19.21: E’ OROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! ITALIAAAAAAAAAAAAAA!!! 3’34″62 per Sabbioni, Scozzoli, Codia e Dotto!!! Un dominio azzurro, Grecia seconda in 3’36″64, terza la Serbia in 3’38″44

19.21: Italia, Serbia, Grecia ai 300

19.20: Italia, Serbia, Grecia a metà gara. Ora Codia

19.19: Grecia, Italia, Francia dopo i primi 100. Ora Scozzoli

19.16: E’ il momento della staffetta 4×100 mista maschile con Cipro, Italia, Turchia, Serbia, Portogallo, Egitto, Grecia, Spagna

19.15: Dopo le premiazioni dei 100 sl S10 saranno al via le due staffette miste che chiudono il programma

19.13: Per l’Italia è l’oro numero 21 e dunque gli azzurri hanno migliorato il bottino di Mersin quando mancano ancora le due staffette miste

19.08: E’ stata una gara bellissima, senza un attimo di respiro. Quadarella ha tenuto il suo passo costringendo Belmonte ad andare un po’ fuori giri ma la spagnola (che aveva anche i 200 farfalla nelle gambe e nelle braccia) non è riuscita a fare la differenza come aveva fatto nella gara precedente. Questa è una vittoria di valore assoluto per Quadarella che dimostra grande carattere e anche una buona attitudine allo sprint

19.07: SPETTACOLOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! SIMONAAAAAA QUADARELLAAAAAAAAAAAAAAA!!! Vince la volata con la padrona di casa Belmonte che non ha mollato fino all’ultimo centimetro. la gara più bella dei campionati. L’azzurra la vince in 4’05″68 davanti a Belmonte (4’05″87) e Duraes (4’09″49), quarta Caponi in 4’12″16

19.05: Ai 300 Quadarella, Belmonte, Duraes ma che battaglia fra l’azzurra e la spagnola!

19.04: Ai 200 metri Quadarella, Belmonte, Crevar

19.03: Ai 100 Quadarella, Crevar, Belmonte

19.02: In partenza i 400 stile donne con Quadarella e Caponi al via con Belmonte, Costa Schmid, Araouzou, Crevar, Duraes, Fain

19.00: DOPPIETTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!! GREGORIO PALTRINIERIIIIIIIIIIIIII!!! Dominio nel finale del campione olimpico che vince i 400 stile in 3’46″29. Il lavoro sulla velocità e sui particolari in Australia si è visto in questi 400. Secondo posto per un grandissimo Acerenza che vince la volata lunghissima con Elkamasch toccando in 3’47″50, terzo l’egiziano in 3’47″51

18.59: Se ne va Paltrinieri!

18.59: Ai 300 Paltrinieri, Acerenza, Elkamash

18.58: A metà gara Paltrinieri, Elkamash, Acerenza molto vicini

18.57: Ai 100 Elkamash, Paltrinieri, Acerenza

18.56: Partita la finale dei 400 stile libero uomini

18.51: La curiosità di vedere all’opera Paltrinieri anche sulla distanza che meno predilige. L’avversario potrebbe essere l’egiziano Elkamash ma anche Acerenza, bravissimo su questa distanza a Riccione, può dire la sua in chiave podio

18.46: Dopo le premiazioni di Ciccarese e Panziera sarà il momento dei 400 stile libero uomini con Acerenza, Paltrinieri, Dimitriou, Elkamash, Agili, Bau, Rodriguez Mesa e Duran Navia

18.42: Serve tutta la classe della campionessa olimpica di Londra 2012, la francese Elodie Lorandi per battere l’azzurra Alessia Scortechini che chiude seconda in 1’02″38, perdendo contatto negli ultimi 20 metri dalla transalpina che tocca in 1’01″96, terza la spagnola Gascon Moreno, sesta l’altra azzurra Palazzo in 1’06″90

18.40: In partenza la finale dei 100 stile libero S10 femminile con Scortechini, Palazzo, Marques Soto, Novina, Gascon Moreno, Roulet, Lorandi.

18.38: ANCORA OROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! STEFANO RAIMONDIIIIIIIIIIIII!!! Che dominio dell’azzurro nei 100 stile libero S10!!! Gara di testa dal primo all’ultimo metro per l’italiano che chiude in 53″38 e arriva un altro bronzo per l’Italia con Riccardo Menciotti che chiude terzo in 55″94. Argento per la spagnola Levecq Vives

18.36: Ora la finale dei 100 stile libero S10 maschile con Raimondi, Menciotti, Levecq Vives, Ozer, Marais, Buric, Tadic, Mari Alcaraz Garcia

18.21: OROOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!! MARGHERITA PANZIERAAAAAAAAAAA!!! Che dominio dell’azzurra nei 200 dorso donne! La dorsista veneta sbaraglia il campo in 2’08″08 che è anche un buon tempo, secondo posto per Zamorano Sanz in 2’11″75, terza piazza per la turca Avramova in 2’13″43, quarta Carlotta Toni in 2’14″22

18.18: Finale diretta dei 200 dorso donne con le azzurre Panziera e Toni con De Bordonis Garcia, Gheorghiu, Avramova, Verdino, Zamorano, Barros Frischknecht

18.17: Argento per lo spagnolo Gonzalez in 1’58″94, bronzo per il greco Christou in 2’00″37, Restivo crolla nel finale ed è settimo in 2’02″86 dopo una buona prima parte di gara

18.16: OROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! CICCARESEEEEEEEEEE!!! Ma che paura per l’azzurro che rischia la rimonta finale dello spagnolo Gonzalez ma mantiene un refolo di energia per vincere in 1’58″79

18.14: Ai 100 Ciccarese, Restivo e Gonzalez

18.10: Nei 200 dorso uomini Ciccarese e Restivo al via con Christou, Sofianidis, Giralt Pidemont, Loncar, Gonzalez de Oliveira, Mathieu

18.03: Ora la premiazione di Fabio Scozzoli e Arianna Castiglioni

18.01: E’ bronzo per Alessia Polieri!!!!! Bravissima l’azzurra a tenere il ritmo di Belmonte e Monteiro e a chiudere in 2’08″46 una gara bellissima, vinta con una rimonta strepitosa dalla padrona di casa Belmonte in 2’07″80, secondo posto per la portoghese Monteiro che ha condotto fino al 180 metri in 2’08″06

17.58: Nei 200 farfalla donne Polieri e Pirozzi danno l’assalto al podio con Belmonte, Ntountounaki, Ustundag, Klinar, Monteiro e Kaminskaya

17.56: E’ argento per Berlincioni ed è un grande risultato per l’azzurro che chiude in 1’58″01. Vince il serbo Stjepanovic in 1’56″93, confermando un grande stato di forma, terzo posto per il greco Dimitriadis che con 1’58″16 ha sopravanzato il connazionale Vazaios, crollato nel finale dopo una terza vasca da urlo. Ferraro chiude quinto in 1’58″38

17.55: Ai 100 Berlincioni, Stjepanovic, Coelho

17.51: Un’altra finale emozionante attende i tifosi azzurri. Berlincioni e Ferraro possono giocarsela ad alti livelli anche se Stjepanovic e Vazaios cercheranno di far valere la loro classe che li ha portati, in altre gare, a salire su gradini di podi molto importanti. Gli azzurri hanno fatto molto bene in batteria, vedremo che gara uscirà

17.43: Nei 200 farfalla uomini dopo le premiazioni al via gli azzurri Berlincioni e Ferraro con Vazaios, Pons Ramon, Stjepanovic, Coelho, Dimitriadis, Chacon Mateos

17.41: DOPPIETTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!! ORO PER ARIANNA CASTIGLIONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!! Grande gara dell’azzurra che chiude prima in 31″07, ottimo crono, davanti ad una pimpante Carraro che conquista l’argento in 31″33, bronzo per la spagnola Vall Montero. Grande la rana azzurra!!!!

17.39: E’ il momento dei 50 rana donne con le azzurre Castiglioni e Carraro che se la vedranno con Garcia Urzainqui, Gallego, Drasidou, Celik, Vall Montero, Samanci

17.37: OROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! FABIO SCOZZOLIIIIIIIIIIII!!! Che finale dell’azzurro che vince anche i 50 rana in 27″25 davanti a Siladi (27″31) e Stevens (27″32). Spettacolare arrivo dell’azzurro!!!

17.35: Ora il via dei 50 rana uomini con Toniato e Scozzoli che se la vedranno con Obrovac, Stevens, Siladi, Karpouzlis, Elkamash, Sakci

17.34: Ancora Italia giù dal podio. L’egiziana Osman vince i 50 stile in 24″83, davanti alla spagnola Munoz del Campo (25″20) e alla greca Drakou (25″31). Quinta Raco in 25″40 e settima Ferraioli in 25″79

17.32: Sui blocchi le protagoniste dei 50 stile libero donne: Klikopoulou, Ferraioli, Wattel, Munoz del Campo, Osman, Antoniou, Raco, Drakou

17.30: Che sorpresa!!! Vince il greco Gkolomeev che indovina una grande partenza e vince con uno straordinario 21″66, secondo posto per Sahnoune in 21″95, terzo l’egiziano Khalafalla in 21″97, quarti Vergani e Dotto in 23″13

17.29: Atleti già a bordo vasca. Tutto pronto per la prima interessantissima finale

17.27: Curiosità per rivedere all’opera l’algerino Sahnoune, che ieri ha vinto i 100 stile in 48″00 e oggi prova a scendere sotto i 22″ nei 50 stile, dove si troverà di fronte gli azzurri Dotto e Vergani, specialisti di questa gara

17.25: Tra poco il via dei 50 stile libero uomini con Barna, Gkolomeev, Sahnoune, Dotto, Vergani, Segura Gutierrez, Khalafalla, Bjelajac

17.20: Tante le carte da medaglia con una decina di possibilità di vincere l’oro per gli azzurri nelle 14 finali in programma

17.18: L’Italia ha fatto en plein di presenze in finale e si preannuncia grande protagonista anche nell’ultima giornata. Servono sette medaglie d’oro per fare meglio di Mersin ma l’obiettivo è plausibile

17.14: Tra poco meno di un quarto d’ora prenderà il via la terza e ultima sessione di finali del nuoto ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona

10.53 Grazie per averci seguito, appuntamento alle 17.30 per le finali.

10.52 Per quanto visto questa mattina, gli unici ori “sicuri” sembrano quelli dei 50 rana femminili (Castiglioni super favorita) e dei 100 sl S10 paralimpici (Raimondi superiore), senza dimenticare le due staffette 4×100 miste dove, se non farà disastri con i cambi, l’Italia dovrebbe vincere. Non sarà facile però superare il record di Mersin 2013 (20). Servirebbero 7 ori complessivi. Potrebbero provarci Scozzoli (50 rana), Berlincioni (200 farfalla), Ciccarese (200 dorso), Quadarella (400 sl) e Acerenza (400 sl), ma non sarà facile. Di sicuro sarà un pomeriggio appassionante.

10.48 Nei 400 sl miglior tempo per la spagnola Belmonte Garcia in 4’12″11 davanti a Simona Quadarella (4’12″76): come da pronostico, saranno loro a giocarsi l’oro (l’iberica avrà addosso anche le fatiche dei 200 farfalla). Sesta Linda Caponi in 4’16″59.

10.47 Si nasconde anche Mireia Belmonte Garcia, 4’12″11 per la spagnola.

10.42 Simona Quadarella si nasconde, per lei solo 4’12″76. Linda Caponi 4’16″59.

10.40 In acqua Simona Quadarella e Linda Caponi nei 400 sl.

10.37 Nelle batterie dei 400 sl, miglior tempo per l’egiziano Elkamash (3’51″98) davanti a Domenico Acerenza (3’52″41) ed a Gregorio Paltrinieri (3’52″43). Per l’oro bisognerà scendere sotto i 3’50”, Acerenza può farlo, ma il nord-africano sarà comunque un osso duro.

10.35 Domenico Acerenza (3’52″41) chiude davanti a Paltrinieri per appena 2 centesimi.

10.31 Partita la terza batteria con Paltrinieri e Acerenza.

10.22 Ora le batterie dei 400 sl. Gregorio Paltrinieri e Domenico Acerenza saranno nell’ultima.

10.21 Nei 100 sl paralimpici, categoria S10, strabiliante miglior tempo per Stefano Raimondi in 54″82, secondo lo spagnolo Levecq Vives in 56″25. Quarto Riccardo Menciotti (57″38) che può giocarsi il bronzo.

10.16 Nelle batterie dei 200 dorso maschili, miglior crono dello spagnolo Gonzalez de Oliveira in 2’00″42. Terzo Ciccarese (2’01″28), settimo Restivo (2’03″13). Gli azzurri dovranno cambiare marcia al pomeriggio, questi sono tempi troppo modesti.

10.13 Non brillano neanche Restivo (2’03″13) e Ciccarese (2’01″28). La speranza è che si siano volutamente risparmiati per la finale.

10.10 Sopra i 2 minuti le prime due batterie dei 200 dorso. Ora la terza con Restivo e Ciccarese.

10.06 Miglior tempo della spagnola Belmonte Garcia nei 200 farfalla in 2’09″73. In finale Pirozzi (2’13″31) e Polieri (2’13″43), rispettivamente quinta e sesta. Podio non semplice.

10.03 2’09″73 per la spagnola Mireia Belmonte Garcia, nettamente miglior tempo.

10.10 La turca Ustundag (2’12″82) fa meglio di Pirozzi (2’13″31) e Polieri (2’13″43) nella prima batteria.

9.58 Ora le batterie dei 200 farfalla donne con Stefania Pirozzi e Alessia Polieri.

9.57 A sorpresa Filippo Berlincioni entra in finale nei 200 farfalla con il miglior tempo (1’58″75) davanti al favorito serbo Stjepanovic (1’59″43). Quarto Christian Ferraro (1’59″88). Azzurri da podio.

9.56 1’59″88 per Christian Ferraro nell’ultima batteria dei 200 farfalla.

9.53 Bellissimo 1’58″75 per Filippo Berlincioni.

9.48 Ora i 200 farfalla maschili, una gara dove l’Italia farà molta fatica.

9.46 Sarà un affare tutto italiano nei 50 rana femminili. Miglior tempo per Arianna Castiglioni in 31″13, seconda Martina Carraro in 31″58. Lontane tutte le altre.

9.45 Super Arianna Castiglioni, 31″13.

9.44 Martina Carraro domina la prima batteria dei 50 rana in 31″58.

9.43 Fabio Scozzoli entra in finale dei 50 rana con il terzo tempo (27″74). Non sarà facile battere lo sloveno Stevens (27″56) ed il serbo (Siladi (27″58). Toniato dentro con l’ottavo crono, un altissimo 28″51.

9.41 Lo sloveno Stevens (27″56) precede Fabio Scozzoli (27″74) nell’ultima batteria. Oggi è dura per l’Italia.

9.41 Fa ancora meglio il serbo Siladi, 27″58 nella seconda batteria.

9.40 Impressionante 27″92 per il turco Sakci nella prima batteria dei 50 rana. Toniato secondo in 28″51.

9.39 Nei 50 sl femminili, la favorita egiziana Farida Osman (di origine americana) stampa il miglior crono in 25″25. In finale Lucrezia Raco (25″63) ed Erika Ferraioli (25″77) con il quarto e sesto tempo. Le azzurre potrebbero giocarsi un bronzo.

9.37 Il miglior tempo dei 50 sl è dell’egiziana Farida Osman in 25″25, appena 4 centesimi meglio della spagnola Munoz del Campo.

9.36 Erika Ferraioli seconda in 25″77 nella batteria vinta dalla francese Wattel (25″64).

9.35 Lucrezia Raco seconda in 25″63 nella prima batteria dei 50 sl alle spalle della greca Drakou (25″57).

9.34 Miglior tempo per l’egiziano Khalafalla nei 50 sl in 22″05. Vergani (22″51) e Dotto (22″58) in finale con quarto e sesto tempo. Gli azzurri non sembrano in grado di giocarsi l’oro.

9.32 Africani in grande spolvero. 22″05 per l’egiziano Khalafalla nell’ultima batteria.

9.32 Pazzesco Sahnoune. Si conferma l’uomo da battere. Personal best nella seconda batteria in 22″16, secondo Vergani in 22″51.

9.31 Luca Dotto è secondo nella prima batteria dei 50 sl in 22″58, appena un centesimo peggio del serbo Barna.

9.30 Nei 50 sl gli azzurri dovranno guardarsi dall’algerino Oussama Sahnoune, che ieri ha vinto i 100 sl con un pazzesco crono di 48″ netti.

9.25  Le prime batterie saranno quelle del 50 sl. Per l’Italia in gara Andrea Vergani e Luca Dotto.

9.23 Buongiorno e benvenuti a questa ultima giornata per il nuoto ai Giochi del Mediterraneo. L’Italia ha vinto 14 ori finora. Riuscirà ad eguagliare o superare il record di Mersin 2013 (20)?

 

Foto: Credit La Presse

Lascia un commento

scroll to top