Italia-Portogallo 3-0, Qualificazioni Mondiali 2019 calcio femminile: le pagelle. Girelli, Salvai e Bonansea, il tris del trionfo


Missione compiuta! L’Italia del calcio femminile ritrova i Mondiali, a 20 anni di distanza, grazie al successo 3-0 contro il Portogallo, nel penultimo incontro di qualificazione del gruppo 6. Una partita stupenda, quella della formazione allenata da Milena Bertolini, che non ha mollato un secondo e si è meritata questa vittoria. Andiamo dunque a valutare le prestazioni delle nostre ragazze.

LE PAGELLE

ROSALIA PIPITONE 6.5: Si fa trovare pronta sull’unica conclusione verso lo specchio della porta di Tatiana Pinto ed è abile nelle uscite. Una sicurezza tra i pali.

ALIA GUAGNI 7: Inesauribile sulla fascia destra, fa chilometri e chilometri, senza stancarsi mai. Brava in entrambe le fasi, offre grande continuità di gioco.

SARA GAMA 7: Esperienza e sagacia tattica al servizio della squadra. Sono rari i suoi sbagli nel corso della partita e guida il reparto difensivo con grande personalità. Un vero capitano.

CECILIA SALVAI 7.5: Si integra alla perfezione con Gama, abile nell’anticipo e bravissima nell’occasione del gol a farsi trovar pronta. Una calciatrice con ancora tanti margini di miglioramento, sempre più sicura delle proprie qualità.

ELISA BARTOLI 7: Uno stantuffo sulla fascia sinistra la calciatrice della Fiorentina: si fa trovare pronta quando è chiamata in causa dalle compagne e non sbaglia una diagonale.

AURORA GALLI 7: Si dà un gran da fare in fase di impostazione, offrendo un contributo importante anche in interdizione. La calciatrice della Juventus interpreta il ruolo, in mezzo al campo, con grande diligenza.

MANUELA GIUGLIANO 7.5: Una delle protagoniste della partita: disegna calcio come poche ed è molto presente in fase di non possesso palla. Illumina la manovra con alcune verticalizzazioni di pregevole fattura. Una prova di grande maturità.

MARTINA ROSUCCI 6.5: Esce dopo 30′ per via di un colpo subito alla caviglia. La sua prova ne risulta condizionata, tuttavia la determinazione espressa in campo è da premiare.

BARBARA BONANSEA 8: Corre, salta giocatrici come birilli e segna. Cosa altro si può chiedere ad una partita? Questo, in estrema sintesi, il match dell’esterno della Nazionale Italiana. Una prestazione sontuosa.

CRISTIANA GIRELLI 8: E sono 8! Si conferma top scorer di questa selezione, sacrificandosi per la causa più volte ed offrendo sempre un appoggio alle portatrici di palla nostrane. Una calciatrice di livello internazionale.

DANIELA SABATINO 6.5: Forse non la sua miglior partita, dal punto di vista dell’incisività, ma il lavoro in copertura è degno di lode. Partita di grande volontà e sacrificio per la giocatrice del Brescia.

 

LE SUBENTRATE

ALICE PARISI 6.5: Entra un po’ a freddo, dopo 30′, ma poi nella ripresa viene fuori, mettendoci la solita grinta e dando una gran mano a Giugliano in interdizione.

ILARIA MAURO 6.5: Si fa vedere con delle ottime sponde, facendo respirare la squadra all’occorrenza.

VALENTINA CERNOIA: s.v

 

ALL. MILENA BERTOLINI 8: In 10 mesi l’ex tecnico del Brescia ha saputo motivare una compagine che veniva da un Europeo negativo, iniziando a lavorare tecnicamente e mentalmente. 7 vittorie in altrettante partite nelle qualificazioni non sono casuali, al pari del secondo posto nella Cyprus Cup e dello score (1-1) contro la Francia in amichevole. Se la selezione italiana è tornata nella rassegna iridata, un grande merito è anche di chi è sulla panchina.

 





 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Isabella Gandolfi

Lascia un commento

scroll to top