Show Player

Giro del Delfinato 2018: Geraint Thomas conquista la maglia gialla. Adam Yates trionfa nell’ultima tappa



Il britannico Geraint Thomas vince la 70ma edizione del Giro del Delfinato. Il capitano del Team Sky ha difeso in modo impeccabile la maglia gialla nell’ultima tappa, che ha visto il trionfo di Adam Yates sul traguardo di Saint-Gervais Mont Blanc. Il britannico chiude al secondo posto nella generale a un minuto di ritardo. Amaro secondo posto odierno per lo spagnolo Daniel Navarro, che dopo una lunga fuga vede sfumare negli ultimi 100 metri i sogni di gloria. Terzo posto per il francese Romain Bardet, che completa anche il podio finale.

Partenza a tutta anche oggi, con continui attacchi fin dal km 0, ma il Team Sky non concede spazio. Sulla prima salita di giornata, Cormet de Roselend, dopo circa 30 km si forma una fuga di sei corridori: Dani Navarro (Cofidis), David Gaudu (Groupama-FDJ), Edward Ravasi (UAE Team Emirates), Antwan Tolhoek (LottoNL-Jumbo), Pierre Rolland (EF) e Julian Alaphilippe (Quick Step). Il loro vantaggio si mantiene costante attorno a 2’30” nella parte centrale della tappa.

Loading...
Loading...

A circa 40 km dal traguardo Thomas è vittima di una foratura e tutto il Team Sky si ferma per aiutarlo. In testa al gruppo si mette quindi l’AG2R che prova a fare il forcing. Inizia così l’inseguimento degli Sky, che riescono a rientrare dopo una decina di chilometri. Nella discesa precedente alla Côte des Amerands il gruppo principale si spezza e restano attardati anche Daniel Martin (UAE-Team Emirates) e Damiano Caruso (BMC). All’imbocco della salita Gaudu attacca e resta al comando da solo. Da dietro prova a fare la differenza anche Romain Bardet (AG2R La Mondiale), ma un impressionante Tao Geoghegan Hart (Team Sky) va ad annullare tutti i suoi scatti in favore del capitano Thomas. Con loro resta anche Adam Yates (Mitchelton-Scott).

Sulla salita finale di Montée du Bettex rientra sui migliori il gruppetto di Martin. In testa invece cambia la situazione, con Navarro che raggiunge e salta Gaudu. Iniziano anche gli scatti tra i big e restano in quattro all’inseguimento: il tedesco Emanuel Buchmann (BORA – hansgrohe), Thomas, Bardet e Yates. Sulla rampa finale Bardet allunga, ma viene seguito a ruota da Yates, mentre Thomas e Buchmann perdono contatto. A 150 metri dal traguardo Yates sferra l’attacco decisivo, va a saltare Navarro e conquista la vittoria in solitaria. Quattro secondi dopo arriva lo spagnolo, mentre a 9” Bardet, seguito a 14” da Buchmann e a 19” da Thomas. Vincenzo Nibali si è attardato anche nella giornata odierna e ora inizierà il periodo in altura verso il Tour de France.

In classifica generale arriva quindi il successo finale di Thomas con 1’ di vantaggio su Yates e 1’47” su Bardet. Ai piedi del podio troviamo Martin a 2’35”. Il migliore italiano è Caruso, quinto a 2’44”. Completano poi la top ten Buchmann, i transalpini Pierre Latour e Pierre Rolland, Navarro e il russo Ilnur Zakarin.

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SUL CICLISMO

 





 

alessandro.farina@oasport.it

Twitter: @Alefarina18

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Critérium du Dauphiné

Loading...

Lascia un commento

scroll to top