Calcio, Giochi del Mediterraneo 2018: i convocati dell’Italia a raggi X. Alla scoperta dell’Under 18 di Daniele Franceschini


La Nazionale italiana di calcio si presenta a Tarragona, dal 22 giugno al 1° luglio, con la rappresentativa Under 18 per disputare i Giochi del Mediterraneo. Il regolamento prevede infatti che i 10 Paesi partecipanti al torneo maschile inseriscano nella propria rosa giocatori appartenenti alle categorie giovanili. L’Italia è stata inserita nel gruppo B insieme a Marocco e Libia, due avversarie abbordabili ma allo stesso tempo da non sottovalutare.

Quasi tutti i convocati dal ct Daniele Franceschini hanno militato nel Campionato Primavera durante la stagione conclusa poco meno di una settimana fa, ma non mancano giocatori provenienti da società di serie B e C. Chiamati a difendere la porta della Nazionale Luca Gemello e Simone Ghidotti: il primo numero uno del Torino, tradizionalmente una delle “big” della competizione dedicata ai giovani; l’altro invece titolare della Fiorentina fino alla finale, persa contro l’Inter. A cercare di evitare pericoli in area i difensori centrali Gabriele Pellodi, unico rossonero nella lista dei 18 che vanta sette presenze nelle giovanili dell’Italia, Gabriele Corbo, con una presenza anche in Serie B nello Spezia, e l’empolese Emanuele Matteucci, più propenso in realtà come terzino destro ma allo stesso tempo in grado di ben figurare al centro della difesa. A sinistra invece spazio al campione d’Italia (si intende sempre del Campionato Primavera) Niccolò Corrado, che ha già avuto il piacere di festeggiare un gol con la maglia azzurra, preferito nell’undici iniziale a Matteo Piccardo, attualmente nelle fila del Genoa. Gabiele Ferrarini (Fiorentina), sette volte in campo con l’Under 18, terzino destro insieme a Matteucci. Grande assente Matteo Anzolin, colui che ha indossato la fascia di capitano della rappresentativa giovanile nel corso della stagione. Il difensore centrale della seconda squadra della Juventus, paragonato ad un potenziale Bonucci secondo alcuni esperti nel settore, è impegnato con la Nazionale italiana Under 19 nel ritiro che precede gli Europei di categoria.

Due campioni italiani in carica nella mediana: si tratta di Lorenzo Gavioli, 19 presenze e due assist con l’Inter Primavera, e Marco Pompetti, un gol in due partite con la Nazionale di categoria. Presente anche un figlio d’arte, Manolo Portanova, centrocampista bianconero che prende il cognome dal più conosciuto difensore Daniele, ex-veterano in serie A. Nelle fila della Juventus anche un altro gioiellino, il valdostano Hans Nicolussi Caviglia (centrocampista centrale come il compagno di squadra). Tutti e quattro hanno già avuto esperienze con la propria società a livello continentale, partecipando alla UEFA Youth League, torneo nella quale si sfidano i più importanti club giovanili d’Europa. Da non sottovalutare nemmeno l’inserimento in lista di Roberto Biancu: 23 presenze in Serie C nell’Olbia con due gol e tre assist, piace molto al ct che lo ha schierato spesso titolare in amichevole.

Tante stelle classe 2000 nel reparto offensivo. Davide Merola è il classico esempio di diamante grezzo: due Scudetti Primavera (sempre con i nerazzurri), capocannoniere del campionato Under 17 due anni fa, due reti siglate in veste azzurra e adocchiato lo scorso inverno dal Manchester United. Un curriculum di tutto rispetto all’età di 18 anni, in attesa del grande salto in un gruppo “senior”. Chi invece ha già avuto il piacere di essere chiamato dalla prima squadra della società a cui appartiene è Emanuel Vignato (Chievo), “consacrato” da Francesco Totti durante il riscaldamento pre-partita tra la squadra clivense e la Roma nel 2017: “E tu chi sei? Sembra che c’ha dodici anni. Te ne puoi prendere dieci dei miei?” scherzandoci su l’ex capitano giallorosso. Tre presenze da titolare in Nazionale per Lorenzo Babbi, autore di una stagione di successo grazie ai sei sigilli con il Cesena B. Nicola Rauti, centravanti del Torino ma con la possibilità di ricoprire il ruolo di ala, vanta in bacheca una Coppa Italia (naturalmente Primavera) e un rendimento stagionale niente male (8 reti e 2 assist). A chiudere l’elenco lo spezzino Samuele Mulattieri, trequartista di natura ma nelle gerarchie della Nazionale esterno (destro o sinistro per lui è indifferente), secondo nella classifica marcatori della seconda divisione del campionato italiano giovanile a quota 13 gol.

Il modulo con cui gli azzurrini si presenteranno in campo sarà il 4-3-3, schema preferito del commissario tecnico e sperimentato ripetutamente nel corso delle uscite amichevoli stagionali. Obiettivo: rimettersi al collo quella medaglia d’oro che manca dal 1997.

ELENCO DEI 18 CONVOCATI AI GIOCHI DEL MEDITERRANEO

Portieri
Luca Gemello (Torino), Simone Ghidotti (Fiorentina)

Difensori
Gabriele Bellodi (Milan), Gabriele Corbo (Spezia), Niccolò Corrado (Inter), Gabriele Ferrarini (Fiorentina), Emanuele Matteucci (Empoli), Matteo Piccardo (Genoa)

Centrocampisti
Roberto Biancu (Olbia), Lorenzo Gavioli (Inter), Hans Nicolussi Caviglia (Juventus), Marco Pompetti (Inter), Manolo Portanova (Juventus)

Attaccanti
Lorenzo Babbi (Cesena), Davide Merola (Inter), Samuele Mulattieri (Spezia), Nicola Rauti (Torino), Emanuel Vignato (Chievo Verona).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter





Lascia un commento

scroll to top