Beach volley, Giochi del Mediterraneo 2018: i convocati dell’Italia. Squadra giovane a caccia di conferme sulla sabbia di Tarragona

caminati-rossi-28.10.2017.jpg


E’ una squadra giovane ma con qualche ambizione quella che si presenta al via del torneo di beach volley dei Giochi del Mediterraneo in programma dal 28 al 30 giugno. Due coppie femminili e una coppia maschile: è questo il contingente azzurro per Tarragona, del quale non faranno parte i vice campioni olimpici Lupo/Nicolai e la coppia che rappresenterà l’Italia agli Europei femminili Menegatti/Giombini.

Marco Caminati
Alice Gradini
Claudia Puccinelli
Enrico Rossi
Gaia Traballi
Agata Zuccarelli

Le ambizioni di medaglia sono soprattutto nel torneo maschile dove però Rossi/Caminati, tornati assieme dopo l’infortunio di Ranghieri che ha di fatto interrotto il percorso intrapreso con Caminati da gennaio, devono fare i conti con alcune coppie di valore assoluto. I due romagnoli, reduci dalla vittoria nella tappa inaugurale del campionato italiano ma soprattutto da due ottimi piazzamenti a Huntington Beach e a Lucerna nel World Tour, dovranno fare i conti prima di tutto con i padroni di casa Herrera/Gavira, una delle coppie più forti del mondo, che dovrebbero a breve sciogliere le riserve sulla loro presenza a Tarragona. Sono senza dubbio loro i favoriti per la vittoria ma attenzione anche ai francesi Krou/Aye o Barthelemy/Di Giantommaso che molto bene hanno fatto nel circuito europeo, ai turchi Giginoglu/Gogtepe, agli sloveni Pokersnik/Zemlijak e ai serbi Basta/Kolaric che vantano già ottimi risultati nel World Tour.

In campo femminile il livello delle coppie al via non appare così titolato e si aprono scenari interessanti per Agata Zuccarelli e Gaia Traballi, reduci dal secondo posto nel 2 Stelle World Tour di Nantong in Cina e di ritorno, la prossima settimana, dalla “campagna asiatica” che comprende un altro torneo che scatterà domani. Anche qui le favorite sono le spagnole Liliana Fernandez/Elsa Baquerizo, che hanno dalla loro una grande esperienza a livello internazionale, meno solida la presenza transalpina (il coach sarà l’ex azzurro Lissandro) e anche delle regioni balcaniche, mentre il pericolo potrebbe arrivare dalla Grecia dove Penny Karagkouni/Aliki Spiliotopoulou hanno spesso creato grattacapi alle coppie nostrane nella prima parte della stagione, oppure dalle giovani turche, molto più insidiose però sulla sabbia di casa.

Attenzione anche al secondo duo azzurro che parteciperà al torneo femminile, composto dalle giovanissime Claudia Puccinelli ed Alice Gradini. Nelle loro fin qui sparute presenze al World Tour 2018 hanno saputo stupire con prestazioni al di sopra delle attese e anche a Tarragona vorranno sicuramente recitare un ruolo da protagoniste.

 





Foto CEV

Lascia un commento

scroll to top