Basket, Giorgio Armani: “Milano è pronta ad aprire un ciclo. Al Forum mi sento a casa”

Lo Scudetto è il giusto riconoscimento del serio ed efficace lavoro di una stagione intera“. Così Giorgio Armani ha commentato in un’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport il titolo vinto dalla sua Milano pochi giorni fa. “La fotografia del lavoro di squadra è stato il finale di gara 5: Goudelock, il nostro miglior attaccante ha fatto una giocata da miglior difensore“. L’Olimpia ha conquistato il suo 28° tricolore, il terzo dell’era Armani dopo quelli del 2014 e del 2016. Un’era cominciata dieci anni fa. “Ho vissuto un’altalena di gioie e delusioni, ma non ho mai smesso di credere nel progetto. L’ho iniziato col cuore e ho fatto crescere la società come le aziende del mio gruppo, in modo sano“.

Ora quale futuro per l’EA7?Con questa determinazione e professionalità possiamo aprire un ciclo. La direzione è giusta, dobbiamo continuare a crescere“. La sfida principale resta però l’Europa, dove l’Armani continua a faticare. “Misurarsi nella competizione di più alto livello aiuta a crescere. Per crescere e diventare più competitivi dobbiamo migliorarci con i più forti“.

Armani si è poi aperto sul suo rapporto con i tifosi (“Il nostro tifo rispecchia i miei valori: passione e correttezza sono fondamentali dentro e fuori il campo. Al Forum mi sento a casa” e sull’importanza personale del progetto Olimpia (“È prima di tutto un impegno verso la mia citta. Poi la passione sportiva e l’adrenalina della vittoria mi spingono a non smettere mai“), chiudendo sulla possibilità di Milano di ospitare le Olimpiadi Invernali del 2026 insieme a Torino. “Lo sport raccoglie tutti i sani valori ai quali ci ispiriamo nella vita. Quindi sono favorevole a iniziative in questo senso, purché vi siano progetti sostenibili, corretti, puliti e utili per l’intera comunità“.

 





 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket, Qualificazioni Mondiali 2019: Italia-Croazia. Quando si gioca? Programma, orari e tv

MotoGP, Mondiale 2018: Lorenzo in grande spolvero e Dovizioso in crisi di identità. Su chi deve puntare la Ducati?