Basket, Finale Scudetto 2018: serie in parità, chi rifilerà il primo match point?

La finale del Campionato Italiano di basket torna a bussare alle porte del Mediolanum Forum per gara-5. Tra le due contendenti, Milano e Trento, è l’equilibrio a far da padrona, tant’è che la serie al momento è sul 2-2. Decretare il vincitore della competizione tricolore pare veramente complesso: dopo i primi due incontri l’Olimpia sembrava favorita, ma le sconfitte in trasferta hanno risollevato non pochi interrogativi sulla squadra di Pianigiani. La verità è che il risultato ogni singola partita viene determinato da un incastro di variabili che permettono di rendere così avvincente la lotta per lo Scudetto.

In primis il fattore campo, sinora sempre difeso. Il vantaggio di giocare un match di playoff Scudetto in casa è ormai scientificamente dimostrato. La società bianconera si è imposta più faticosamente nelle due sfide casalinghe a differenza agli avversari. Di conseguenza, statistiche alla mano l’Armani scenderebbe sul terreno di gioco con un discreto vantaggio. Tuttavia, la certezza dei biancorossi di ottenere il terzo successo di serie è appannata dalle ultime prestazioni alla BLM Group Arena, in particolare quell’anonimo ultimo periodo di due giorni fa, quando Milano ha deciso di intestardirsi sui tiri oltre l’arco quando per tutta la durata dell’incontro la percentuale di realizzazione da tre punti è stata inferiore al 30%.

Sutton, Hogue e Shields: la Dolomiti Energia si affida a loro per tentare il colpaccio in trasferta. I tre giocatori di origini statunitensi decisivi nelle ultime due uscite vincenti delle Aquile. Ma chi altro come loro? Con Flaccadori costretto a saltare le prossime partite in seguito ad un’operazione cardiaca, solo Forray in gara-4 è parso il più vicino all’altezza dei pilastri della sua squadra. La vera caratteristica di Trento però è la capacità di non mollare mai: il roster bianconero dà l’impressione di esaltarsi di fronte ai momenti più complicati; un evento con precedenti anche in semifinale contro Venezia (gara-2 con la Reyer in scioltezza per quasi tutto il primo tempo, prima della grande reazione di orgoglio della squadra di coach Buscaglia).

Tutto pronto dunque stasera alle ore 20:45 a Milano, per un incontro ricco di incognite. Chi vince intasca il primo e unico match point della serie. La seguente partita sarà visibile su Rai Sport HD, Eurosport 2 e Eurosport Player. OA Sport inoltre offre la DIRETTA LIVE dell’evento.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volley femminile, Nations League 2018: oggi Italia-Belgio (13 giugno). Orario d’inizio e come vederla in tv. Il programma completo

LIVE Calciomercato, tutte le trattative di oggi in DIRETTA: mercoledì 13 giugno. Gli aggiornamenti su tutti i movimenti, acquisti e vendite