Seguici su

Senza categoria

24 Ore Le Mans 2018: la G-Drive vincitrice nella LMP2 squalificata per un sistema irregolare del rifornimento

Pubblicato

il

La 24 Ore di Le Mans è una corsa sempre ricca di sorprese. Forse, però, in questa 86esima edizione si è andati oltre. Parliamo di un provvedimento dei commissari di gara, nei confronti del team G-Drive Racing (LMP2), vincitore della corsa transalpina e quinto nella graduatoria assoluta. Al termine della gara, è stata aperta, infatti, un’indagine nei confronti della squadra composta da Jean-Eric Vergne, Andrea Pizzitola e Roman Rusinov che ha fatto emergere un’irregolarità nel sistema di rifornimento utilizzato dalla scuderia.

E’ arrivata, dunque, la squalifica e la vittoria finale è stata assegnata alla Oreca Signatech Alpine #36 di Nicolas Lapierre, Andre Negrao e Pierre Thiriet. Inoltre, è stata comminata la stessa penalità alla Oreca #28, quella del team TDS Racing, che aveva ottenuto il terzo posto di classe con Loic Duval, Matthieu Vaxiviere e François Perrodo. Conseguentemente, sul podio, è salita la Ligier JSP217 #32 del team United Autosports guidata da Juan Pablo Montoya, Will Owen e Hugo de Sadeleer, che avano concluso in quinta posizione.

 





 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo twitter Le Mans

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *