Volley, Ivan Zaytsev: “Con l’Italia da opposto. Questo scudetto una rivincita. Il mio futuro? Può essere tutto”


Ivan Zaytsev è l’uomo simbolo del trionfo di Perugia che ha conquistato il suo primo scudetto di volley maschile. I Block Devils si sono laureati Campioni d’Italia anche grazie alle gesta dello Zar che ha vinto la sua scommessa, esaltandosi da schiacciatore e dominando l’intera stagione vincendo tutte le Finali che ha giocato in attesa della Champions League.

Ora Ivan è pronto per la lunga estate con l’Italia che culminerà con i Mondiali casalinghi e nelle interviste post partita rilasciate alla Rai non si è smentito: “In Nazionale giocherò opposto, poi vedremo. Questa è la mia rivincita personale: mi dicevano che ero più popolare che bravo, ho dimostrato invece di essere forte e penso di essere il pallavolista italiano che ha vinto di più in stagione, ho conquistato tre trofei con Perugia e ringrazio questo pubblico meraviglioso. Il mio futuro? No, ancora non lo so. Ora festeggiamo bene questa vittoria, questa gente se lo merita“.

Stuzzicato sulla sua prossima destinazione (rimane a Perugia da schiacciatore, oppure vola a Modena o a Trento per giocare da opposto?) lo Zar ha rilanciato: “O forse altro? Vediamo, ci penso“. Ora testa sulla festa scudetto e soprattutto sulla Finale Four di Champions League in programma il prossimo weekend, poi avrà il modo e il tempo di pensarci comodamente, mentre giocherà in azzurro.

 





(foto Valerio Origo)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top