Volley, Gino Sirci: “Ivan Zaytsev via da Perugia, illumineremo l’Italia con Leon”. Zar al passo d’addio, vola a Modena?

volley-Perugia-Zaytsev-1-foto-Origo-V.jpg

Ivan Zaytsev andrà via da Perugia dove invece arriverà Wilfredo Leon. L’annuncio è stato dato Gino Sirci, il Presidente dei Block Devils, al termine della Final Four della Champions League conclusa al terzo posto dagli umbri. Il vulcanico imprenditore è stato lapidario nelle dichiarazioni: “Zaytsev di certo andrà via, ha detto che se ne sarebbe voluto andare sin dall’inizio dell’anno. Noi illumineremo l’Italia con Wilfredo Leon. Vogliamo che vengano a vederlo giocare dall’Europa, voglio che sia il mio capolavoro averlo portato in Italia. Vogliamo offrire uno spettacolo ogni domenica. In panchina? Ci sarà Lorenzo Bernardi, è il nostro allenatore, lo abbiamo deciso un anno fa quando rinnovammo un biennale“.

Lo Zar dunque lascerà la Sir dopo aver vinto scudetto, Coppa Italia e Supercoppa Italiana da schiacciatore. Prossima direzione Modena, dove militerà da opposto sotto la guida da Julio Velasco (arriverà l’ufficialità a breve). In Umbria sbarcherà invece il fenomeno Leon, cubano naturalizzato polacco e ritenuto uno dei giocatori più forti al mondo che ha trascinato lo Zenit Kazan nell’ultimo lustro vincendo quattro Champions League consecutive e decine di altri trofei.

 





(foto Valerio Origo)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter


One Reply to “Volley, Gino Sirci: “Ivan Zaytsev via da Perugia, illumineremo l’Italia con Leon”. Zar al passo d’addio, vola a Modena?”

  1. Nany74 ha detto:

    Per quanto sia facoltà di società e giocatore decidere chi va e chi viene, penso sempre che ci sia un minimo di stile da mantenere. A leggere le dichiarazioni sembra quasi che sia Ivan che ha spinto per andarsene, mentre il campo diceva il contrario. Sirci è furbo, questo di sicuro…ed ora che ha il giocattolo nuovo, quello vecchio lo butta via come se nulla fosse, anzi, la fa passare come una scelta obbligata. Diciamo la verità: ha speso tutto per Leon e non restava nulla per altri giocatori dagli ingaggi alti, altro che Ivan che vuole andarsene. Sono d’accordo con Catia Pedrini: a volte è simpatico come un crampo allo stomaco. Auguri a Leon, la cui fortuna, almeno per il primo anno, sarà di non parlare e capire bene l’italiano, così si risparmierà alcune uscite del presidente…

Lascia un commento

scroll to top