Volley, Jiri Kovar: “Non giocherò in Nazionale, saluto l’Italia: 8 mesi di partite mi bastano”

Jiri-Kovar-Italia-Mondiale-volley.png

Jiri Kovar ha confermato che non giocherà più in Nazionale. Dopo aver rinunciato lo scorso anno all’azzurro, lo schiacciatore di Civitanova non sarà in campo nemmeno durante quest’estate che culminerà con i Mondiali in casa. Il martello ha confermato la sua scelta in un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport: “Magari parlerò con Blengini ma per me il discorso della maglia azzurra è chiuso. Sarebbe bello fare il Mondiale in Italia, però otto mesi all’anno di volley mi bastano“.

Jiri Kovar preferisce concentrarsi sull’attività con il proprio club e avere poi dei mesi liberi a disposizione senza intasare un ricco calendario. Un vero peccato perché poteva essere una pedina importante all’interno dello spogliatoio, una banda in più da sfruttare alle spalle di Juantorena e Lanza. Il 28enne è stato determinante l’altro ieri quando è entrato a Lodz contribuendo alla rimonta dallo 0-2 contro il Belchatow in Champions League: “Una bella sensazione. Però devo anche dire che siamo tre schiacciatori, io Juantorena e Sander, che si possono alternare dando un contributo importante alla squadra in ogni momento. Non è detto poi che, anche con Sander in campo, non si sarebbe vinto ugualmente“. La qualificazione ai quarti di finale è vicina ma “la sfida è ancora tutta aperta. Sarebbe un grave errore pensare che è già fatta“.

 





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

One Reply to “Volley, Jiri Kovar: “Non giocherò in Nazionale, saluto l’Italia: 8 mesi di partite mi bastano””

  1. ale sandro ha detto:

    Sono ormai quasi 4 anni che la decisione era stata presa, e insistere molto non ne vale nemmeno la pena secondo me, anche notando la differenza di prestazioni tra il club e la nazionale, fintanto che ha giocato.
    L’ Italia ha fatto a meno di lui in tante occasioni importanti in cui si è andati anche a podio, tranne che per il biennio 2013-14 dove gioco con più continuità, e continuerà a fare senza.

Lascia un commento

scroll to top