Tiro a volo, Coppa del Mondo Guadalajara 2018: l’Italia sale sul podio due volte. Il bilancio degli azzurri

luca-Miotto-Rossi-emanuele-Buccolieri-foto-fitav.jpeg

Due podi, equamente distribuiti tra fossa olimpica e skeet: questo il bilancio dell’Italia al termine della prima tappa della Coppa del Mondo di tiro a volo, svoltasi a Guadalajara, in Messico. Non è però risuonato l’inno di Mameli: Emanuele Buccolieri ha centrato il secondo posto nel trap, mentre Tammaro Cassandro ha chiuso al terzo posto nello skeet, coronando una splendida rimonta dopo un avvio incerto. La giovane età dello stesso Buccolieri (classe 1997), come del resto di Maria Lucia Palmitessa (nata nel 1998) ed altri tiratori azzurri (Matteo Marongiu è classe 1999, Tammaro Cassandro e Silvana Stanco sono nati nel 1993), fa ben sperare in ottica Tokyo 2020, con le prime carte olimpiche che verranno assegnate già in questa stagione, ai Mondiali di settembre.

Buccolieri aveva iniziato bene già nelle sue serie del primo giorno di qualifiche, poi, una volta raggiunta tranquillamente la finale, ha ingaggiato un estenuante testa a testa con il lussemburghese Lyndon Sosa, che ha visto capitolare il nostro portacolori per un solo piattello. Cassandro al contrario, dopo una prima giornata storta, ha trovato il giusto feeling con la pedana e, al culmine di una strepitosa rimonta, ha centrato la finale. Nell’atto conclusivo, poi, si è ritrovato nella bagarre assieme allo statunitense Vincent Hancock ed all’australiano Paul Adams, in un confronto ad altissimi livelli, nel quale è stato costretto a cedere nonostante un eccellente score di 49/50. Non solo podi: altre due le finali alle quali sono pervenuti i nostri rappresentanti. Restando alla fossa olimpica, Maria Lucia Palmitessa ha centrato il sesto posto sia nell’individuale (con tanto di record del mondo juniores nelle qualificazioni) che nel misto, proprio assieme a Buccolieri. Un ottimo punto di partenza sul quale gettare le basi per un futuro ancor più roseo.





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FITAV

roberto.santangelo@oasport.it

Lascia un commento

scroll to top