Pattinaggio di figura, Mondiali 2018: Gabriella Papadakis e Guillaume Cizeron favoriti assoluti nella danza. Podio fattibile per Cappellini-Lanotte

Pattinaggio-Gabriella-Papadakis-Guillaume-Cizeron-ISU-1.jpg

Una delle gare più entusiasmanti dei prossimi Campionati del Mondo in programma al Mediolanum Forum di Assago (Milano) dal 21 al 25 marzo è senza dubbio quella della danza.

Nonostante il ritiro dalle scene dei Campioni Olimpici Tessa Virtue-Scott Moir, l’assenza di Maia e Alex Shibutani (terzi a PyeongChang) e degli infortunati Ekaterina Bobrova-Dmitri Soloviev, le altre coppie sono pronte a darsi battaglia in una sfida che si preannuncia già avvincente, soprattutto per quanto riguarda la seconda e la terza posizione. Il primo posto infatti sembra già ipotecato da Gabriella Papadakis e Guillaume Cizeron, vice Campioni Olimpici in carica e primi classificati nel’ultima rassegna continentale di Mosca. Con il ritiro dei fuoriclasse canadesi, la coppia francese si troverà orfana dei diretti avversari, navigando così a vele spiegate verso il terzo titolo mondiale della carriera dopo i successi del 2015 e del 2016.

Decisamente più interessante la lotta per le altre due posizioni del podio. Guardando quanto successo a PyeongChang, la coppia americana in grande crescita formata da Madison Hubbel-Zachary Donohue potrebbe giocarsi una medaglia d’argento con i nostri Anna Cappellini-Luca Lanotte, galvanizzati dall’ottima prestazione Olimpica chiusa al sesto posto. Ma attenzione. Ad insidiare gli azzurri ci saranno due coppie molto agguerrite che nel corso di questi anni sono sempre stati a ridosso degli atleti di vertice, talvolta anche conquistando il podio: la prima è quella composta dagli americani Madison Chock-Evan Bates (medaglia di bronzo ai Mondiali 2016 e argento nel 2015), la seconda è l’ormai coppia di punta canadese formata da Kaetlyn Weaver e Andrew Poje (medaglia d’argento ai Mondiali 2014 alle spalle di Cappellini-Lanotte e bronzo nel 2015), pattinatori davvero insidiosi nonché unici al di fuori delle coppie del podio Olimpico ad aver scollinato sopra i 190 punti, totalizzati in occasione dello Skate Canada (190.01). I riflettori saranno puntati anche sui danzatori russi Alexandra Stepanova e Ivan Bukin, terzi classificati agli Europei di Mosca dopo due programmi pattinati in totale stato di grazia conclusi con il nuovo primato personale di 184.86.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: ISU Figure Skating


Lascia un commento

scroll to top