Show Player

Giro di Catalogna 2018: Alejandro Valverde è inarrestabile! Lo spagnolo fa sua la tappa regina e torna leader



Un inarrestabile Alejandro Valverde si conferma il protagonista assoluto del Giro di Catalogna. Il 37enne murciano ha confermato la sua grandissima forma andando a conquistare anche la tappa regina, trionfando sul traguardo di La Molina dopo aver battuto allo sprint il giovane talento colombiano Egan Bernal. Il corridore della Movistar ottiene così la sua seconda vittoria in questa edizione e torna anche al comando della classifica generale.

Ritmo elevatissimo fin dalla partenza con il gruppo che non concede nulla agli attaccanti e annulla prontamente tutti i tentativi di fuga. La prima vera azione di giornata arriva sulla salita del Port d’El Jou, dopo circa 90 km. Qui il forte scalatore colombiano Esteban Chaves (Mitchelton-Scott) riesce a fare la differenza e guadagna subito terreno sul gruppo. Al suo inseguimento si mettono diversi corridori e quattro riescono a raggiungerlo: lo spagnolo Mikel Bizkarra (Euskadi – Murias), lo statunitense Joseph Rosskopf (BMC), il lettone Toms Skujins (Trek – Segafredo) e il francese Stephane Rossetto (Cofidis). Nel frattempo perde contatto dal gruppo il leader della generale Thomas de Gendt (Lotto Soudal) che deve quindi dire addio alla maglia.

Prima dello scollinamento Chaves attacca però nuovamente e se ne va in solitaria. Gli inseguitori verranno poi ripresi sulla successiva salita del Coll de la Creueta, mentre Chaves continua brillantemente la sua azione e passa al GPM con circa un minuto di vantaggio sul gruppo. Nella successiva discesa esce dal gruppo lo sloveno Matej Mohoric (Bahrain Merida), che va prima a riprendere e poi a saltare il colombiano. Poco dopo Chaves viene raggiunto anche dallo spagnolo Alejandro Valverde (Movistar), ma i due non trovano l’accordo e vengono ripresi ai -20 km.

Mohoric prosegue invece nella sua azione e arriva all’imbocco della salita finale di La Molina (12 km) con 1′ di vantaggio sul gruppo. Sulle prime rampe dure rompe gli indugi lo spagnolo Marc Soler (Movistar) seguito dal francese Pierre Latour (AG2R La Mondiale). A questo punto esplode la corsa con i principali favoriti che vanno all’attacco: di nuovo uno scatenato Valverde e i colombiani Nairo Quintana (Movistar) e Egan Bernal (Team Sky). Si forma così un quintetto di testa con Soler che dopo un grande lavoro per i propri capitani si stacca. Anche Latour perde poi le ruote e restano quindi tre al comando. A 600 metri dal traguardo scatta Bernal, ma Valverde si incolla alla sua ruota e lo salta facilmente allo sprint. Terzo posto per Quintana a 6” poi troviamo Latour a 23”. Più staccati gli altri big, con il francese Thibaut Pinot (Groupama – FDJ) e il britannico Simon Yates (Mitchelton-Scott) che arrivano a 53” insieme a Soler. In classifica generale torna quindi leader Valverde, che ora guida con 19” su Bernal e 26” su Quintana.

Loading...
Loading...

 

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SUL CICLISMO

 





 

alessandro.farina@oasport.it

Twitter: @Alefarina18

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter

Loading...

Lascia un commento

scroll to top