Ginnastica, International Gymnix 2018 – Italia d’assalto per la vittoria. Stanotte le azzurrine 2003 per volare in alto


Questa notte (ore 00.30) l’Italia andrà a caccia del bottino pieno agli International Gymnix, tradizionale competizione di livello internazionale che si svolge a Montreal (Canada). Nella città che hanno ospitato i Mondiali pochi mesi fa, la nostra Nazionale proverà a mettersi in luce in un contesto altamente competitivo e cercherà di migliorare il secondo posto dello scorso anno, ottenuto dopo aver tenuto testa agli USA per tre quarti di gara. La nostra squadra juniores si presenta per fare saltare il banco e provare a vincere uno degli eventi più attesi della stagione per le under 16: la classe 2003 parte con i favori del pronostico e non intende lasciare nulla al caso in una delle tante tappe di avvicinamento alle Olimpiadi di Tokyo 2020, obiettivo finale di un quartetto forte e promettente.

Le gemelle Asia e Alice D’Amato, Elisa Iorio e Giorgia Villa hanno tutte le carte in regola per potere risplendere oltreoceano e per confermare l’ottimo lavoro che stanno svolgendo, già visto in parte sabato scorso quando hanno dominato la prima tappa di Serie A. In prova podio le azzurrine si sono espresse al meglio, hanno mostrato anche combinazioni interessanti alle parallele e grandi novità per arricchire un programma già di assoluto rilievo sia sugli staggi che al volteggio dove fioccano i doppi avvitamenti. Sempre queste quattro ragazze erano state protagoniste lo scorso anno in Canada, dodici mesi dopo ci aspettiamo ulteriori miglioramenti in un percorso di crescita graduale che dovrà portarle al top nel giro di due stagioni.

Quest’anno non ci saranno le statunitensi (la Federazione ha deciso di non presenziare all’evento dopo la nota vicenda abusi sessuali). La sfida è così lanciata: la Russia (i coniugi Rodionenko puntano sulla classe 2004-2005 con Komnova, Astafeva, Listunova e Gerasimova), la Germania di Hayn e Griesser, le due squadre del Canada, il Belgio e il Giappone delle varie Hatakeda, Yamada, Nakaguchi e Miyata saranno i nostri avversari. In programma una gara a squadre con classifica riservata anche alle individualiste, domani le finali di specialità. 

 





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top