Combinata nordica, Coppa del Mondo 2018: Eric Frenzel trionfa a Trondheim! Gioia Watabe, è secondo e allunga su Schmid. Alessandro Pittin in zona punti


Eric Frenzel torna a ruggire a Trondheim, ma la prima Gundersen dell’undicesima tappa della Coppa del Mondo 2017-2018 ha due vincitori. Il giapponese Akito Watabe, infatti, ha concluso la prova al secondo posto, piazzando un ulteriore allungo sul suo principale avversario, il norvegese Jan Schmid, e ponendo una seria ipoteca sulla conquista della sfera di cristallo.

Ma veniamo alla cronaca della gara. Watabe ancora una volta ha dimostrato la sua superiorità dal trampolino lungo HS140, totalizzando 139.5 punti nel salto e acquisendo un discreto margine sui due austriaci Franz-Josef Rehrl e Mario Seidl. L’unico tra i big a reggere l’urto è stato proprio Frenzel, quarto a 27” dal nipponico ai nastri di partenza della 10 km. Il fuoriclasse tedesco, d’altra parte, è consapevole di dover abdicare dopo cinque trionfi consecutivi in Coppa del Mondo, ma la stoffa del campione è intatta e così a metà gara lui e Watabe hanno già fatto il vuoto sul resto della comitiva. La coppia, pertanto, si è giocata la vittoria in volata e a spuntarla è stato proprio Frenzel che ha staccato di 1 secondo il giapponese Watabe, il quale a sua volta può gioire per la prova non eccelsa di Schimd, soltanto ottavo nella sua Norvegia a 39”5 dal vincitore.

Frenzel, oro olimpico a PyeongChang nella Gundersen dal trampolino normale, ha conquistato così la sua seconda vittoria stagionale in Coppa del Mondo dopo il successo a Ramsau, mentre Watabe ha allungato a 149 punti il suo divario rispetto a Schmid, l’unico realmente in grado di impensierirlo nell’intento di conquistare la sua prima sfera di cristallo. Sul podio a Trondheim è salito anche un altro tedesco, Fabian Riessle, che ha battuto in volata il connazionale Johannes Rydzek e il norvegese Joergen Graabak, mentre il finlandese Eero Hirvonen e il francese Francois Braud hanno concluso rispettimavamente al sesto e al settimo posto davanti a Schmid, sconfitto in volata.

Torna in zona punti Alessandro Pittin, che si è piazzato al 23° posto mostrando discreti progressi rispetto alle ultime deludenti prove. Il carnico si è qualificato per il rotto della cuffia nel Provisional Competition Round, poi ha pescato un salto da 99.6 punti, piazzandosi al 45° posto prima della 10 km. La sua consueta rimonta sugli sci stretti gli ha consentito di recuperare quasi un minuto sui primi e di risalire di 22 posizioni. Ma Pittin è ancora lontano da livelli di eccellenza e dovrà tornare competitivo dal trampolino se vorrà lottare nuovamente per i piazzamenti che contano.





mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Facebook FIS Nordic Combined

Lascia un commento

scroll to top