Biathlon, Campionati Mondiali Youth: successo per la svedese Oeberg e il russo Pervushin nell’individuale, Trabucchi e Gontel 13esimi

Si è appena conclusa la prima giornata dei Campionati Mondiali giovanili di Otepae, in Estonia. Nell’individuale maschile il successo è andato al russo Mikhail Pervushin, abile al poligono con il 19/20 (0+0+0+1), conquistando la medaglia più pregiata grazie al quinto tempo assoluto sugli sci. Secondo a parità di errori il norvegese Filip Andersen (1+0+0+0), distanziato di 12.3 secondi, bronzo per il francese Martin Bourgeois Republique, a 47.2 secondi nonostante i due errori commessi nelle serie in piedi (0+1+0+1).

Per i colori azzurri, il migliore è il valdostano Kevin Gontel (Esercito), con tre errori complessivi (1+1+0+1) chiude la sua prova in 13esima posizione. Rapidi sugli sci ma più fallosi al tiro Tommaso Giacomel (2+3+0+2) e Didier Bionaz (1+2+2+1), rispettivamente 22esimo e 23esimo a 4 minuti dal vincitore, più attardato il valdostano Cedric Christille (1+1+0+3), che lo scorso anno fu quarto in questa prova, oggi chiude invece 32esimo a 4.52.

Stamattina si è svolta anche la 10 km individuale femminile. Il successo è andato alla svedese Elvira Karin Oeberg, che oggi festeggia al meglio i suoi 19 anni con la medaglia d’oro, grazie al 19/20 (1+0+0+0) al tiro e al terzo tempo assoluto sugli sci. Alle sue spalle argento e bronzo per la Russia: Anastasia Shevchenko è staccata di 35.6 secondi (18/20. 1+0+0+1), terzo posto a 53.8 secondi per Anastasiia Gooreva, la più veloce sugli sci, ma autrice di tre errori al tiro (1+2+0+0).

La migliore delle azzurre è la valdostana Beatrice Trabucchi (classe 2000, C.S. Esercito), che ha mancato un solo bersaglio nell’ultima serie (0+0+0+1), chiudendo la propria prova in 13esima posizione a 1.55 dalla Oeberg. 38esima la cuneese dell’Alpi Entracque Martina Vigna (1+1+0+0), a oltre 4 minuti, mentre Sara Cesco Fabbro sappadina dell’Asd Camosci ha concluso la sua prova al 57esimo posto, commettendo complessivamente 6 errori.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI BIATHLON

nicolo.persico@oasport.it

 

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina “Il biathlon azzurro”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Olimpiadi Invernali PyeongChang 2018: Italia sesta per numero di top ten! Azzurri tra le grandi potenze, meglio del medagliere

Pallanuoto, A1 2018: i migliori azzurri della quindicesima giornata. Aicardi in forma Settebello