Beach volley World Tour 2018 Kish Island. Azzurri: doppia sfida alla Germania con vista sui quarti

Sarà un doppio Italia-Germania negli ottavi di finale del torneo 3 Stelle di Kish Island, terzo appuntamento del 2018 con il World Tour. Non fortunatissimi Abbiati/Andreatta e Caminati/Ranghieri nel pescare l’avversario ma arrivati a questa fase l’impressione è che davvero l’equilibrio sia tale che non ci siano troppe differenze in termini di valori.

Marco Caminati e Alex Ranghieri se la vedranno alle 8 ora italiana con i tedeschi Nils Ehlers e Lorenz Schumann, coppia che si è formata circa cinque mesi fa e ha conquistato finora un buon quinto posto al torneo di Qinzhou a ottobre dello scorso anno, nell’unica partecipazione al World Tour. Gli azzurri partono con i favori del pronostico ma dovranno fare attenzione alle qualità fisiche dei due avversari.

Andrea Abbiati e Tiziano Andreatta avranno di fronte, invece, alle 9 l’altra coppia teutonica, composta da Alexander Walkenhorst e Sven Winter, coppia anche questa di recente formazione e che rappresenta la vecchia generazione tedesca con Walkenhorst che ha imboccato la parabola discendente della carriera e negli ultimi anni non è riuscito ad ottenere risultati di rilievo, cambiando spesso compagno e Winter, diciannovenne, che è alle prime esperienze nel World Tour dopo un buon percorso a livello giovanile. Difficile ma non impossibile il bis azzurro.

Così le finali per il primo posto dei gironi preliminari (vincente agli ottavi, perdente ai sedicesimi): Abbiati/Andreatta (Ita)-Regza/Smits (Lat) 2-1 (15-21, 21-15, 15-13) Plavins/Tocs (Lat)-Berntsen/Mol (Nor) 2-0 (21-18, 21-13), Horl/Winter (Aut)-Tijan/Younousse (Qat) 2-1 (19-21, 21-17, 15-12), Prudel/Szalankiewicz Poland-Finsters/Solovejs (Lat) 2-1 (20-22, 21-17, 15-9), Ashfiya/Rachmawan (Ina)-Nurminen/Siren (Fin) 2-1 (20-22, 21-17, 15-13), Caminati/Ranghieri (Ita)-Gauthier-Rat/Thiercy (Fra) 2-0 (21-17, 21-17), Kazdailis/Rumsevicius (Ltu)-Barthelemy/Di Giantommaso (Fra) 2-0 (21-15, 21-11), Leshukov/Semenov (Rus)-Dressler/Seidl Austria (2-0 (23-21, 21-19).

Questi i risultati delle finali per il terzo posto dei gironi preliminari (vincente ai sedicesimi, perdente 25mo posto): Patterson/Slick (Usa)-Thole/Wickler 0-2 (18-21, 11-21), Kujawiak/Rudol (Pol)-Evans/Kolinske (Usa) 0-2 (18-21, 13-21), Appelgren/Boman (Swe)-Walkenhorst/Winter (Ger) 0-2 (11-21, 19-21), Pourasgari/Vakili (Iri)-Ermacora/Pristauz-Telsnigg (Aut) 1-2 (22-20, 16-21, 11-15), Denin/Denysenko (Ukr)-Boehle/van de Velde (Ned) 0-2 (19-21, 15-21), Popov/Yemel’yanchyk (Ukr)-Dziadkou/Kavalenka (Blr) 2-1 (21-15, 15-21, 15-12), Mirzaali/Salagh (Iri)-Pokersnik/Zemljak (Slo) 0-2 (16-21, 22-24), Raoufi/Salemiinjehboroun (Iri)-Ehlers/Schumann (Ger) 1-2 (21-18, 20-22, 10-15).

Così i sedicesimi di finale disputati oggi: Gauthier-Rat/Thiercy (Fra)-Evans/Kolinske (Usa) 2-1 (18-21, 21-19, 15-6), Regza/Smits (Lat)-Pokersnik/Zemljak (Slo) 2-1 (14-21, 21-15, 15-13), Dressler/Seidl (Aut)-Popov/Yemel’yanchyk (Ukr) 2-0 (21-19, 21-16), Boehle/van de Velde (Ned)-Berntsen/Mol (Nor) 2-0 (21-19, 21-17), Barthelemy/Di Giantommaso (Fra)-Thole/Wickler (Ger) 2-1 (16-21, 21-15, 15-10), Ehlers/Schumann (Ger)-Nurminen/Siren (Fin) 2-1 (23-25, 21-19, 15-13), Ermacora/Pristauz-Telsnigg (Aut)-Tijan/Younousse (Qat) 2-1 (21-16, 17-21, 15-13), Walkenhorst/Winter (Ger)-Finsters/Solovejs (Lat) 2-0 (30-28, 21-18).

Così gli ottavi di finale in programma domattina: Plavins/Tocs (Lat)-Gauthier-Rat/Thiercy (Fra), Rumsevicius/Kazdailis (Ltu)-Regza/Smits (Lat), Rachmawan/Ashfiya (Ina)-Dressler/Seidl (Aut), Horl/Winter (Aut)-Boehle/van de Velde (Ned), Prudel/Szalankiewicz (Pol)-Barthelemy/Di Giantommaso (Fra), Ranghieri/Caminati (Ita)-Ehlers/Schumann (Ger), Semenov/Leshukov (Rus)-Ermacora/Pristauz-Telsnigg (Aut), Abbiati/Andreatta (Ita)-Walkenhorst/Winter (Ger) .

 





Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Hockey ghiaccio, Olimpiadi Invernali PyeongChang 2018: sarà battaglia in semifinale tra OAR e Rep. Ceca. Il Canada contro la sorpresa Germania

Pallanuoto, A1 2018: l’AN Brescia si impone nell’anticipo della quindicesima giornata sull’Ortigia