Tennis, Hopman Cup 2018: Germania vicina alla finale, il Belgio di Goffin piega l’Australia

Va delineandosi la situazione della Hopman Cup 2018 a Perth, torneo di esibizione a squadre. Quest’oggi sul cemento australiano si sono disputati due confronti del gruppo A: Germania-Canada e Belgio-Australia. Ebbene la Germania si è imposta 3-0 contro la formazione canadese grazie ai successi di Alexander Zverev (6-4 6-2) contro Vasek Pospisil, di Angelique Kerber (6-1 6-3) contro Eugenie Bouchard e nel doppio misto 4-3(2) 4-3(2).  Stesso risultato nel confronto tra i belgi ed i padroni di casa che ha visto trionfare la squadra di David Goffin 3-0 per effetto dei successi del giocatore di Roucourt contro Thanasi Kokkinakis (6-4 6-2), di Elise Mertens contro Daria Gavriolova (2-6 6-4 6-2) e del doppio misto Goffin/Mertens opposti a Gavrilova/Kokkinakis (4-3 2-4 4-1). Con questi risultati la Germania è in vetta al raggruppamento a punteggio pieno con 2 vittorie in altrettanti incontri ed è praticamente quasi certa di andare in finale.

Partendo dal confronto tra canadesi e tedeschi Sascha Zverev ha dominato la scena contro Pospisil. Il n.4 del mondo ha fatto valere il peso del proprio tennis nei confronti del nordamericano fin dall’inizio, aggiudicandosi la vittoria in appena un’ora e 20 minuti di gioco con lo score di 6-4 6-2. Una prova convincente per il 20enne di Amburgo che specie con il rovescio ha fatto la differenza nel corso dell’incontro concedendo le briciole al n.108 ATP e garantendo il punto alla Germania. Stessa storia per la Kerber, assolutamente in controllo contro la Bouchard. L’avvenente canadese non è sembrata sufficientemente concentrata perdendo malamente in meno di un’ora 6-1 6-3. Nel primo set la superiorità della teutonica è quasi imbarazzante ed i tre break lo stanno a dimostrare in maniera inequivocabile mentre nel secondo Eugenie si è tolta la soddisfazione di strappare il servizio alla rivale nel 2° game ma è stata solo un’illusione visto l’immediato controbreak della n.21 WTA e la conquista del break decisivo nell’ottavo gioco che, nei fatti, ha posto fine alle ostilità. Il terzo successo, come detto, viene dal doppio misto nel quale Kerber e Zverev hanno vinto i due tie-break dei due parziali.

Per quanto concerne l’altro match in programma Goffin ha confermato la sua ottima condizione fisica superando Kokkinakis in 1 ora e 22 minuti di partita con il punteggio di 6-4 6-2, essendo molto più continuo nel suo gioco. Nel primo parziale, il belga, dopo aver mancato il break in apertura, si rifà con gli interessi nel quinto game breakando l’australiano e conquistando la frazione 6-4. Nel secondo set non c’è storia e grazie a due break, nel quinto e settimo game, il n.7 del mondo fa sua la partita sul 6-2. Molto più combattuto il confronto tra la Gavrilova (n.25 del mondo) e la Mertens (n.36 del mondo) con la belga che in tre set riesce a spuntarla sul 2-6 6-4 6-2. Dopo una prima frazione dominata dall’australiana, la 22enne di Leuven riesce a scuotersi sfruttando a dovere l’unica vera chance del secondo set contro la battuta dell’avversaria breakandola nel terzo game e pareggiando i conti. Il contraccolpo psicologico si fa sentire nella padrona di casa e di questo ne approfitta Elise che in 35′ vince la terza frazione 6-2. Successo completo firmato poi dal doppio misto nel quale Goffin/Mertens si sono imposti 4-3 2-4 4-1 contro gli australiani.

RISULTATI HOPMAN CUP

GERMANY-CANADA 3-0
Angelique Kerber (GER) d Eugenie Bouchard 6-1 6-3
Alexander Zverev (GER) d Vasek Pospisil (CAN) 6-4 6-2
Kerber / Zverev (GER) d Bouchard / Pospisil (CAN) 4-3(2) 4-3(2)

BELGIUM-AUSTRALIA 3-0
Elise Mertens (BEL) d Daria Gavrilova (AUS) 2-6 6-4 6-2
David Goffin (BEL) d Thanasi Kokkinakis (AUS) 6-4 6-2
Mertens / Goffin (BEL) d Gavrilova / Kokkinakis (AUS) 4-3(3) 2-4 4-1

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL TENNIS

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo twitter ATP World Tour

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Valentino Rossi salva il suo Ranch! Vinta la causa contro i vicini, il Tar respinge il ricorso: “Rumori nei limiti”

Biathlon, Coppa del Mondo Oberhof 2018: la sprint femminile dell’incertezza apre le competizioni